Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Scoperta relazione tra autismo e inquinamento


Scoperta relazione tra autismo e inquinamento
28/11/2012, 20:37

CALIFORNIA – Ci sono sviluppi nella ricerca sull’autismo. Un nuovo studio, condotto dall’University of Southern California e pubblicato su Archives of General Psychiatry, mostra una relazione tra l’esposizione dei neonati all’inquinamento e lo sviluppo in questi della sindrome autistica.

Sono stati analizzati 500 bambini e di questi almeno la metà era affetta da autismo. Nota la residenza dei bambini, gli scienziati hanno analizzato i livelli di inquinamento scoprendo che quelli esposti a un maggior numero di sostanze inquinanti avevano un numero di probabilità nettamente superiore di essere autistici rispetto a quelli esposti a minori concentrazioni di sostanze tossiche.

Heather Volk, uno degli autori dello studio, ci tiene a precisare però che questi dati non sono una prova definitiva dell’insorgenza della patologia: “Non stiamo dicendo che l’inquinamento atmosferico causa l’autismo, ma che potrebbe essere un fattore di rischio. Si tratta di un disturbo complesso ed è verosimile che molti altri fattori contribuiscano al suo sviluppo”.

 

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©