Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

“L'uomo che non volle restare 007”

Sean Connery compie 80 anni


Sean Connery compie 80 anni
24/08/2010, 17:08

Il superdivo Connery domani festeggerà i suoi ottant'anni con familiari e amici intimi alle Bahamas. La sua vita, completamente, dedicata al cinema: il successo planetario con James Bond, poi la fuga verso ruoli meno glamour e seriali. Vincitore di un Oscar, tante interpretazioni di vario tipo: commedie, action-movie, drammi, poi il ritiro. Spiegato al pubblico con la sua famosa ruvidezza scozzese, che nella tarda maturità si è trasformata in un distacco ironico verso se stesso e la carriera, verso Hollywood che pure l'ha reso ricco e famoso, verso il cinema in generale. Il divo preferirebbe che l'evento, mediaticamente parlando, passasse inosservato, ma sui giornali, soprattutto inglesi e americani, i festeggiamenti per il neo-ottuagenario sono già iniziati. Rappresenta per molti l' icona di stile per eccellenza, nonostante in tutta la vita, professionale e non, ha dovuto combattere contro la sua immagine glamour, contro il suo fisico prestante, la sua naturale eleganza (a dispetto delle origini umili). Riesce a mostrare, in tante occasioni, non solo il suo grande carisma, ma anche le grandi doti interpretative. L'ultima sua apparizione sul grande schermo risale al 2003, nell' indimenticabile La Lega degli uomini straordinari. Da allora, solo doppiaggi o spot: l'ultimo cartoon a cui ha prestato la voce, Sir Billi the Vet, deve ancora uscire nelle sale. Parlando di Hollywood dice: "Nemmeno la mafia potrebbe convincermi a lavorare di nuovo per loro. Nell'industria cinematografica c'è troppo divario tra chi capisce i film e chi ha il potere di farli". Anche per questa asprezza senza peli sulla lingua, buon compleanno, Sir Sean.

Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©