Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Un intervento chirurgico per eliminare il gemello parassita

Sette arti e due peni, il bimbo divinità torna normale


Sette arti e due peni, il bimbo divinità torna normale
11/06/2010, 21:06

 INDIA – E’ stato operato ed ora ha un corpo normalissimo. Alla nascita presentava 7 arti e 2 peni. Nel suo Paese era venerato come l'incarnazione del dio Vishnu dalla gente del posto. Per lui una vita impossibile è stata fermata, grazie ad un intervento chirurgico a cui è stato sottoposto. Deepak Paswan, è nato in una delle zone meno sviluppate dello Stato indiano. Nel suo addome c’era il suo gemello parassita.
A marzo scorso fu lanciato l’appello dei familiari per far operare il bambino. Così una fondazione ha organizzato una raccolta e l'ospedale nella città meridionale di Bangalore ha accettato di effettuare l'operazione. Il papà Viresh Paswan ha dichiarato: "Non vedevamo l'ora di operare nostro figlio, eravamo stanchi di vedere il nostro piccolo trattato come una divinità religiosa da parte delle persone, ora può finalmente vivere una vita normale e andare a scuola come tutti i ragazzi della sua età".
Quindici medici hanno costituito l'equipe dell’Ospedale Fortis di Bangalore. Loro hanno il caso di Deepak e dopo mesi di consultazioni hanno deciso di procedere con l'intervento chirurgico.  "Lui adesso è guarito al 100%", ha detto il capo chirurgo Ramcharan Thiagrajan, il suo intestino funzionerà regolarmente per molto tempo
 

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©