Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Si è concluso lo stage sulle sospensioni della Omnia Racing


Si è concluso lo stage sulle sospensioni della Omnia Racing
06/03/2009, 09:03

Nell’incantevole scenario di Villa Signorini di Ercolano la Omnia Racing capitanata dal duo Salvatore Orefice e Fabrizio Bertolini, ha organizzato uno stage sul funzionamento delle sospensioni per moto. Nella villa del miglio d’oro appartenuta alla famiglia Cirio, grazie alla collaborazione con l’Andreani Group, gli addetti ai lavori e gli appassionati hanno avuto modo di approfondire la tecnica di uno degli elementi fondamentali di una due ruote, e le adesioni non sono mancate: “ L’improvvisazione – dice Orefice – non è tollerata. La cura delle sospensioni serve sia per trarre il massimo in termini prestazionali dal proprio mezzo nella guida in pista, sia per avere maggiore sicurezza nella conduzione sulle strade cittadine. Ogni motociclista ha un suo stile, ed è giusto che sia messo in condizione di esprimersi al meglio, sia se ha come obiettivo lo scalare i decimi del cronometro, sia se vuole semplicemente voglia di raggiungere una meta lontana. Ci gratifica la risposta all’appello di motociclisti non solo di tutto lo stivale, ma anche di nazioni come la Francia, la Spagna e la Romania”. L’incontro è servito anche per presentare il nuovo brand dell’azienda che ha sede a Portici in provincia Napoli, e che è specializzata nel tuning: “Più che una trasformazione – spiega  Bertolini - è un’evoluzione. C’è una nuova interpretazione di una filosofia che ha consentito all’azienda di costruire il proprio successo nel tempo. Il segno grafico è rappresentato da una fenice in procinto di prendere il volo e con l’ala spiegata, per esprimere in maniera accattivante il concetto di velocità e dinamismo, tipici dell’agonismo motociclistico. Animale mitologico dal forte potere evocativo, espressione di potenza, saggezza e resistenza, la fenice si sposa perfettamente con il concetto di elaborazione, e con la filosofia legata al progetto Omnia Racing. È l’inizio di un nuovo viaggio verso il consolidamento di un posizionamento distintivo in un mercato sempre più complesso in cui la competizione non regna solo tra le curve dei circuiti da corsa. Senza dimenticare che dietro ogni moto c’è una storia, una esperienza, uno stile di vita. Qualcosa di speciale in ogni sua parte, proprio come le special parts Omnia Racing”. Grazie alla trasmissione Fashion Motor sarà possibile vedere in onda sulle migliori emittenti le interviste ai protagonisti.

Commenta Stampa
di Alfredo di Costanzo
Riproduzione riservata ©