Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Sicurezza stradale: un accordo a tutela dei giovani


Sicurezza stradale: un accordo a tutela dei giovani
02/09/2011, 08:09

E’ appropriato definirli “bollettini di guerra”!! .

Sono le raccapriccianti notizie, corredate da altrettanti immagini, che i telegiornali trasmettono ogni fine settimana e che hanno, come unico filo conduttore , gli incidenti stradali.

Sono ancora tanti, tantissimi, gli incidenti che flagellano ogni week end le strade della nostra Penisola generando, in chi osserva le cruenti immagini, tensione, sgomento, disappunto.

Eppure si continua a morire, a bordo di auto, di scooter, di mini-car, sulle strisce pedonali!!! 

Sì, perché anche su questa porzione di strada, che tutela chi attraversa, si corrono seri pericoli quando, chi è alla guida, non osserva le regole del Codice della Strada o, cosa ancor più grave, è ubriaco o sotto l’effetto di stupefacenti.

E’ uno dei mali del nostro tempo che espone al rischio soprattutto i giovani, in molti casi neopatentati.

In che modo si può provare ad affrontare un problema di tali dimensioni?

In Campania un’idea è venuta a Pino Russo, Presidente di un’Associazione di categoria delle Autoscuole e dei Consulenti Automobilistici, la CONFARCA, con sede a Napoli ed associati in tutta Italia, attraverso la creazione di un servizio dedicato ai neopatentati, denominato B plus.

Subito dopo aver superato l’esame per il conseguimento della patente B in una delle Autoscuole associate, l’allievo ha la possibilità di partecipare, ad un costo accessibile, ad un corso di guida sicura, allo scopo di apprendere i primi rudimenti della guida in sicurezza e di acquisire la consapevolezza delle proprie azioni e dei propri limiti in particolari situazioni.

Una full immersion di 4 ore con una prima parte, di 30 minuti, nella quale si focalizzano aspetti teorici ed una seconda dedicata alle prove pratiche da svolgere in un piazzale attrezzato. Si parte dalla corretta posizione di guida (gambe, busto, braccia, mani) per poi giungere alla simulazione, in totale sicurezza, di eventi pericolosi e improvvisi (sbandata, perdita di aderenza, prove di frenata ed evitamento di ostacolo). Al termine, consegna dell’attestato di frequenza e valutazione dell’Istruttore, sempre al fianco del corsista. I corsi sono tenuti dai piloti professionisti della Scuola partenopea Guidare Sicuri e le location utilizzate sono diverse: il Circuito Internazionale di Napoli a Sarno (SA), il Circuito del Sele a Battipaglia (SA), l’area attrezzata del parco Magic World di Licola (NA). Un’idea originale, a tutela dei giovani che ci auguriamo trovi presto riscontro anche tra le altre Associazioni di categoria.

Commenta Stampa
di Davide Montella
Riproduzione riservata ©