Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Social network: se non cinguetti, allora abbaia


Social network: se non cinguetti, allora abbaia
28/08/2009, 17:08

Come è noto, uno dei social network più famosi del mondo è Twitter. Il nome (in italiano è "colui che cinguetta") è stato scelto perchè c'è un limite di 140 battute per ogni singolo messaggio, cosa che limita molto e costringe ad usare abbreviazioni ed acronimi ed una lettura un po' faticosa. La Join the Company, una società con sede a Washington D.C., ha così elaborato un sito che è una parodia di Twitter, ma all'opposto, e l'ha chiamata Woofer ("colui che abbaia"). Così mentre in Twitter sono necessari al massimo 140 caratteri, in Woofer ce ne vogliono almeno 1400, altrimenti non si può postare il proprio messaggio. E c'è da notare che si parla di minimi, ma non di massimi: che si possa scrivere anche un libro, da inserire in Woofer? Mah!
Per fare un esempio, 140 caratteri sono quasi quelli di un normale messaggio SMS con i cellulari vecchio tipo (oggi la maggior parte dei cellulari hanno un sistema che lega vari messaggi insieme e consente di superare questo limite; comunque il limite è di 160 caratteri per SMS, ndr); 1400 caratteri significa questo articolo che state leggendo più unaltra metà . Quindi bisogna essere chiacchieroni per usarlo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©