Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Associazione attacca il ministro dopo la sentenza del Tar

Staminali, associazione Vite Sospese: Lorenzin “pericolo pubblico per i malati”


Staminali, associazione Vite Sospese: Lorenzin “pericolo pubblico per i malati”
05/12/2013, 18:44

 "Un ministro che nomina un comitato scientifico in palese conflitto di interessi è un pericolo pubblico per i malati". È questo l’attacco che l’associazione pro-stamina Movimento Vite Sospese rivolge al ministro della Salute Beatrice Lorenzin, dopo la sentenza – emessa ieri – del Tar.  "Anzitutto – dichiara  il movimento - la Lorenzin dovrà riferire in Parlamento le motivazioni alla base della sua scelta, sia lei che i membri del comitato scientifico, che hanno dovuto firmare una dichiarazione di assenza di conflitto di interessi in applicazione della recente legge Severino contro la corruzione, dovranno rispondere nelle opportune sedi giudiziarie, dove ci aspettiamo che altri magistrati indipendenti facciano il proprio dovere". "Finché ci sarà la Lorenzin - sostiene il movimento Vite Sospese - non ci potrà essere nessun comitato scientifico imparziale, la riteniamo ancora capace di nominare Paolo Bianco, De Luca, Cattaneo, Brustle e altri detrattori. D'altra parte, lei stessa ha sempre sostenuto d avere scelto i migliori esperti al mondo. Ancora una volta e' stata sbugiardata pubblicamente e questa volta non solo da una nota trasmissione televisiva, ma da un autorevole tribunale, questo sì un organo super partes".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©