Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Chi ha un lavoro mal pagato mette a rischio la salute

Stress? meglio essere disoccupati che precari

La ricerca è stata condotta su 7 mila volontari

Stress? meglio essere disoccupati che precari
18/03/2011, 18:03

Ai primi posti dei problemi che affliggono maggiormente il nostro paese c’è sicuramente la disoccupazione. Ma da una recente indagine, condotta dalla The Australian University, diretta dal dottor Paul Butterworth e pubblicata su "Occupational and Environmental Medicine", emerge che in realtà ciò che causa un maggiore stress e malessere psicofisico è un lavoro precario e mal pagato.
Si è giunti a questa conclusione sottoponendo un gruppo di 7 mila volontari ad una serie di domande riguardanti il loro lavoro, il tipo di impiego, la complessità, stabilità, retribuzione e soddisfazione legata a quest’ultima e ancora sull’effetto e sul loro stato mentale. Analizzando accuratamente le risposte è stato possibile capire che se generalmente è soggetto a meno stress chi ha un lavoro rispetto a chi è disoccupato, lo stress di chi ha un lavoro mal pagato è sicuramente maggiore di chi non lo ha, con conseguente rovina della salute mentale.
È possibile fare la stessa analisi attraverso una scala ideata da Butterworth. Mentre passare da uno stato di disoccupazione a quello di lavoratore stabile fa guadagnare 3 punti, ottenerne uno precario ne farebbe perdere ben 5,6. Quindi bisognerebbe fare più attenzione ed un’analisi di introspezione per preservare la propria salute. Certo è sempre meglio avercelo un lavoro, ma se a rimetterci è la nostra salute, sarebbe meglio cambiare e cercarne uno diverso.

 

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©