Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Dopo i titoli pro-Israele, i gruppi sul social network

Su Facebook è rivolta contro Vittorio Feltri


Su Facebook è rivolta contro Vittorio Feltri
03/06/2010, 13:06

Ha destato scalpore la scelta, fatta dal direttore de Il Giornale VIttorio Feltri, di presentare la vicenda dell'assalto israeliano alla "Freedom Flottilla" solo dal punto di vista israeliano. E così, dopo la prima pagina di martedì, intitolata "Israele ha fatto bene a sparare", per cui rischia una denuncia per apologia di reato, mercoledì ha insistito sullo stesso tono, titolando: "Così i pacifisti linciavano i soldati".
Ovviamente, questo ha destato l'ostilità di chi la pensava diversamente. In particolare su Facebook è stato un gruppo, chiamato "Mi vergogno de Il Giornale", che in 36 ore ha già superato i 4000 aderenti; tanto che i fondatori del gruppo hanno deciso anche di fondare una pagina omonima, per evitare di incappare in qualche problema di censura o di sovraffollamento.
Ma purtroppo c'è anche chi ha deciso di creare un gruppo diametralmente opposto, con lo stesso titolo scelto da Feltri martedì. La differenza è che quest'ultimo non ha amministratori (chi l'ha fondato non vuole farsi segnalare, evidentemente) e non ha raggiunto neanche 100 aderenti. Una differenza non da poco.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©