Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

L'esperimento sarà realizzato dall'ipnoterapista Cris Hughes

Su Facebook esperimento di ipnotizzazione di massa


Su Facebook esperimento di ipnotizzazione di massa
01/01/2010, 15:01

LONDRA - Ipnotizzati dal web. Ciò che in molti hanno sempre temuto, verrà ora dimostrato tramite esperimento. Il prossimo lunedì, Chris Hughes, ipnoterapista inglese di 34 anni, condurrà il primo esperimento di ipnosi di massa. Uno spettacolare esperimento realizzato in diretta mondiale grazie ad internet. Per diventare protagonisti dell’impresa da guinness basta essere iscritti ad un social network come Facebook o Twitter. Chiunque voglia lasciarsi ipnotizzare, potrà restare a casa propria connettendosi ad internet ed entrando nella propria home page. L’evento è previsto per le ore 21.30 ed avrà la durata di mezz’ora. Nessuna scheda da compilare per la partecipazione. Ai più curiosi, basterà un computer dotato di scheda audio e connessione alla Rete, una poltrona comoda e la certezza di non essere interrotti durante i trenta minuti. L’esperimento consiste nella capacità dell’ipnotizzatore britannico di riuscire a tenere incollati sulla poltrona di casa gli spettatori. Nei trenta minuti di esperimento, Hughes cercherà di legare in modo indissolubile le mani dei suoi ascoltatori e di lasciarli letteralmente incollati alle sedie, incapaci di alzarsi per tutto il tempo dell’esperimento.
Sul proprio sito l’ipnotista sconsiglia la partecipazione a chi soffre di problemi psichici, epilessia e alle donne in stato interessante e raccomanda l’iscrizione solo ai maggiorenni.
Al di là dei divieti imposti, non mancheranno certo le partecipazioni all’evento. Sono già quasi tremila gli iscritti all’evento. In attesa di lunedì, il popolo del web sembra già esser stato ipnotizzato dalla grandezza dell’esperimento.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©