Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Le benefiche virtù del pesce norvegese

Sulle tavole di tutto il Mondo è "salmone-mania"


Sulle tavole di tutto il Mondo è 'salmone-mania'
06/12/2010, 17:12

SAN FRANCISCO – Spiedini, tranci, filetti e tartine. Fino al sushi e sashimi. Il salmone impazza sulle tavole degli italiani e non, diventando una vera e propria mania. E’ corsa al consumo, soprattutto dopo averne capito i benefici: questo pesce, infatti, spiegano gli studiosi, è ricco di acidi polinsaturi, che rappresentano una miniera per il corpo umano. Grazie a questi acidi, i famosi Omega 3 di cui tanto spesso si parla, è possibile ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e migliorare l’aspetto della pelle e la salute degli occhi. Senza contare i vantaggi per la tiroide: il salmone, come le sardine, il tonno e lo sgombro apportano iodio, indispensabile per il buon funzionamento della ghiandola endocrina.
Consumarne in dosi massicce rappresenta un vero e proprio elisir di lunga vita, insomma. A confermarlo, anche uno studio condotto a San Francisco su 608 pazienti affetti da malattie del cuore: quelli che negli ultimi 5 anni hanno assunto più salmone hanno aumentato la capacità di salvaguardare i telometri, ossia le estremità dei cromosomi. Così, tutti “aficionados” di questo tipo di pesce. A partire dalle star americane: la prima divoratrice di salmone, soprattutto crudo, è la cantante pop Madonna che ha dichiarato di farne un uso pressoché quotidiano. Stesso discorso per Liam Gallagher, cantante degli Oasis che addirittura si nutrirebbe solo di questo. Anche il dietologo dei vip Nicholas Perricone, in un libro di recente pubblicazione dal titolo “Una pelle senza età”, consiglia “scorpacciate” di salmone per un viso giovane e senza rughe. Come dire, beati i norvegesi.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©