Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Suzuki Motor Corporation Risultati consolidati del secondo trimestre dell’esercizio fiscale 2013


Suzuki Motor Corporation Risultati consolidati del secondo trimestre dell’esercizio fiscale 2013
13/11/2013, 10:56

Il fatturato consolidato al termine del secondo trimestre dell’esercizio fiscale 2013 (aprile-settembre 2013) ha raggiunto l’ammontare di 1.370,2 miliardi di Yen (€ 10,79 miliardi) aumentando di 143,4 miliardi di Yen (+11,7% pari a € 1,13 miliardi) rispetto al pari periodo dell'esercizio precedente, grazie soprattutto alla crescita dei mercati in Asia e Europa.

Il fatturato consolidato del mercato domestico giapponese è invece diminuito di 10,8 miliardi di Yen (-2,1 % pari a € 85 milioni) rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, contraendosi complessivamente a 504,3 miliardi di Yen (€ 3,97 miliardi) a seguito del calo delle vendite dei veicoli OEM.

Il fatturato consolidato all’estero ha raggiunto quota 865,9 miliardi di Yen (€ 6,82 miliardi) crescendo così di 154,2 miliardi di Yen (+21,7% pari a € 1,21 miliardi) rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente.

In termini di risultati consolidati, l’utile operativo ammonta a 90,3 miliardi di Yen (€ 711 milioni) annunciando così una crescita del 36,5% pari a 24,2 miliardi di Yen (€ 190 milioni) rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, mentre l’utile della gestione ordinaria è cresciuto di 22,4 miliardi di Yen (+32% pari a € 176 milioni) rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, passando così a 92,4 miliardi di Yen (€ 728 milioni). L'utile netto è cresciuto di 9,8 miliardi di Yen (+23,3% pari a € 77 milioni) sempre in riferimento al pari periodo dell’esercizio precedente, passando così a 51,7 miliardi di Yen (€ 407 milioni).

Il Gruppo ha aumentato sensibilmente sia l’utile operativo, sia i proventi del comparto automobilistico e i profitti nel settore motociclistico.

L’ammontare dei proventi e il margine derivante dall’utile operativo, l’utile della gestione ordinaria e l’utile netto del secondo trimestre sono i più alti della storia del Gruppo rispetto ai pari eriodo degli esercizi precedenti.

La Società, erogando i dividendi provvisori, ha deciso di pagare 10 Yen (€ 0,079) per azione (nel 2012 la quota era di 8 Yen) - con un incremento di 2 Yen (€ 0,016) per azione - grazie al consolidamento dei risultati operativi nel secondo trimestre dell’esercizio fiscale 2013, in netto miglioramento rispetto al corrispondente periodo dell'esercizio precedente .

2.    I risultati operativi consolidati per segmento di business

 

Settore Auto

Nel settore automobilistico, il Gruppo ha aumentato le vendite sul mercato domestico dei minivan, come Carry, e delle mini-car, grazie all’utilizzo di avanzate tecnologie nell’ambito della sicurezza su WagonR e Spacia e alle recenti versioni di Spacia Custom e Lapin Chocolat.

Per quanto riguarda l’estero, Ertiga in Indonesia e Swift in Tailandia stanno godendo di un’ottima commercializzazione, così come le vendite in India aumentano costantemente.

In questo quadro, il fatturato consolidato del comparto automobilistico è aumentato del 10,5% pari a 114,4 miliardi di Yen (€ 901 milioni) rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, per un totale complessivo di 1.203,5 miliardi di Yen (€ 9,48 miliardi).

L’utile operativo consolidato è cresciuto di 17,9 miliardi di Yen (+25,8% pari a € 141 milioni) rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, per un totale di 87,1 miliardi di Yen (€ 686 milioni) che segna il livello più alto di sempre di questo indice nel secondo trimestre.

 

Settore Moto

Nel settore motociclistico, il fatturato consolidato è aumentato di 25,9 miliardi di Yen (+22,9% pari a € 204 milioni) rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, per un totale complessivo di 138,6 miliardi di Yen (€ 1,09 miliardi) dovuto principalmente a un sensibile aumento delle vendite sui mercati di Europa e Nord America.

 

Nel periodo da luglio a settembre 2013 si è registrato un utile operativo pari a  1,7 miliardi di Yen (€ 13 milioni), mentre la perdita operativa di 5,9 miliardi di Yen (€ 46 milioni) registrata nel secondo trimestre dell'esercizio fiscale precedente (aprile 2012 - settembre 2012 ) si è ora ridotta di 1 miliardi di Yen  (€ 7,9 milioni) in virtù del miglioramento dei profitti derivati dalle esportazioni.

 

Settore Marine e Altro

Nel comparto Marine e nelle restanti attività di Suzuki Motor Corporation il fatturato consolidato ha registrato un incremento di 3,1 miliardi di Yen (+12,2% pari a € 24,4 milioni) rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, per un totale di 28,1 miliardi di Yen (€ 221 milioni), mentre l’utile operativo è aumentato di 1,4 miliardi di Yen (+49,8 % pari a € 11 milioni), rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente, per un totale di  4,2 miliardi di Yen (€ 33 milioni).

 

Per quanto riguarda i risultati suddivisi per aree geografiche, Giappone e Asia hanno segnato il più alto livello di utile operativo consolidato nel secondo trimestre della storia del Gruppo.

 

 

3.    Le previsioni dei risultati operativi consolidati su proiezione d’anno

 

Per quanto riguarda le proiezioni dei risultati operativi consolidati, Suzuki Motor Corporation ha rivisto le proprie previsioni, soprattutto sulla base della dinamica dei tassi di cambio e dell’andamento delle vendite.

Il Gruppo opererà in maniera univoca al fine di generare quei cambiamenti necessari al raggiungimento de gli obiettivi preposti in ogni settore in cui opera.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©