Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Talento universale e best-seller: è stata prodotta la 250.000° MINI Countryman


Talento universale e best-seller: è stata prodotta la 250.000° MINI Countryman
19/03/2013, 11:25

Ingresso di successo in un nuovo segmento di mercato: la prima MINI a quattro porte, con un grande cofano posteriore e un massimo di cinque posti, equipaggiabile a richiesta con la trazione integrale, conquista nuovi target-group in tutto il mondo


Con l’introduzione della MINI Countryman e il conseguente ingresso in un nuovo segmento automobilistico il marchio premium britannico ha scritto un nuovo capitolo della propria storia di successo. Il partner di produzione e di sviluppo austriaco Magna-Steyr di Graz produce oggi la 250.000° MINI Countryman. L’anniversario di produzione che viene celebrato solo due anni e mezzo dopo il lancio delle vendite è una prova più che convincente che il caratteristico divertimento di guida e il tipico stile del marchio MINI affascinano anche nel segmento delle automobili premium compatte. “L’elevata domanda su scala mondiale rappresenta una conferma della strategia di ampliamento coerente della gamma di modelli MINI”, afferma Harald Krüger, membro del Board di BMW AG, MINI, BMW Motorrad, Rolls-Royce e Aftersales BMW Group. Il roll-out della 250.000° MINI Countryman avviene immediatamente dopo l’avvio della produzione della MINI Paceman. Anche il settimo modello del brand verrà prodotto a Graz.

La MINI Countryman è il primo modello nella storia ultracinquantenaria del marchio ad essere equipaggiata con quattro porte e un grande cofano del bagagliaio, un massimo di cinque posti e che offre un versatile bagagliaio dalla capacità tra i 350 e i 1.170 litri. L’innovativo concetto automobilistico desta l’interesse per il MINI-feeling di target-group nuovi, i quali apprezzano la maggiore funzionalità del modello come anche il netto equilibrio tra agilità e comfort di guida, percepibile soprattutto nei viaggi più lunghi. La MINI Countryman si rivela un talento universale anche grazie a un’innovazione nel campo della motoristica.

Infatti, la MINI Countryman è la prima MINI ordinabile con l’optional trazione integrale ALL4. La ripartizione variabile della forza motrice tra l’asse anteriore e l’asse posteriore permette di godersi anche delle gite sullo sterrato ed assicura una nuova interpretazione del tipico go-kart feeling delle MINI.

Attualmente, l’optional ALL4 è disponibile per le tre varianti di modello MINI Cooper S Countryman (135 kW/184 CV), MINI Cooper SD Countryman (105 kW/143 CV) e MINI Cooper D Countryman (82 kW/112 CV). L’offerta comprende inoltre il modello supersportivo MINI John Cooper Works Countryman, dotato di serie della trazione integrale, il quale traduce la potenza del proprio motore da 160 kW/218 CV, sviluppato attingendo al know-how delle corse, in ogni situazione in divertimento di guida estremo. La gamma di modelli viene completata dalle versioni a trazione anteriore MINI Cooper Countryman (90 kW/122 CV), MINI One Countryman (72 kW/98 CV) e MINI One D Countryman (66 kW/90 CV). Ad eccezione della MINI One D Countryman, tutti i modelli sono equipaggiabili, in alternativa al cambio manuale a sei marce di serie, con un cambio automatico a sei rapporti.

Il successo globale della MINI Countryman si riflette nei volumi di vendita di tutti i principali mercati automobilistici. Nel solo 2012 sono stati venduti in tutto il mondo 102.250 esemplari del modello. La variante di modello più richiesta è stata la MINI Cooper S Countryman, seguita dalla MINI Cooper Countryman. Nonostante le varianti diesel non vengano offerte in tutti i mercati, anch’esse sono molto amate dai clienti. Nel 2012 la quota delle varianti a gasolio della MINI Countryman è stata del 37 percento circa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©