Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Capodanno: “ Niente Tangenziale-lumaca per una settimana “

Tangenziale di Napoli: il partito dei 100 all’ora annuncia battaglia


.

Tangenziale di Napoli: il partito dei 100 all’ora annuncia battaglia
10/02/2009, 13:02

Gennaro Capodanno, ingegnere napoletano, fondatore del gruppo su Facebook: “Aumentate a 100 km/h la velocità massima sulla Tangenziale di Napoli! “, (http://www.facebook.com/group.php?gid=49152089181 ) forte delle notevoli adesioni che sta raccogliendo la proposta che, in appena tre giorni, conta quasi seimila iscritti, con una crescita, dunque, di duemila adesioni al giorno, lancia la prima sfida, laddove, per quella che, con l’entrata in vigore da lunedì scorso del sistema di Tutor per il controllo della velocità, è stata ribattezza la Tangenziale-lumaca, non si provvedesse ad elevare il limite di velocità da 80 km/h a 100 km/h.
         “ Inviteremo tutti gli utenti dell’arteria napoletana ad uno “sciopero” per una settimana – afferma Capodanno -. In pratica tutti coloro che possono utilizzare strade alternative saranno invitati a non utilizzare la Tangenziale. Se consideriamo che sono mediamente oltre 250mila gli utenti giornalieri dell’arteria, che pagano al casello un pedaggio di 0,65 euro per ogni transito, è facile valutare le conseguenze “.
         “ Secondo dati ufficiosi – prosegue Capodanno -, sarebbero circa 10mila gli automobilisti che solo nella giornata di lunedì, la prima dell’entrata in vigore del dispositivo di controllo, potrebbero rischiare d’incorrere nelle pesanti sanzioni amministrative che vanno da 148 a 2.000 euro. In percentuale 4 automobilisti su cento, dunque, avrebbero sforato il limite di 80 km/h. Decisamente troppi, la qual cosa testimonia ulteriormente, se ce ne fosse bisogno, che questo limite è troppo basso “.
         “ Ma le iniziative non finiscono qui – annuncia Capodanno -. Stiamo anche pensando alla possibilità di una serie di azioni da intraprendere nelle sedi competenti, non essendo stati, a nostro avviso, neppure esplicitati i motivi per i quali si è scelta una velocità massima che, stando a quanto prescritto dall’art. 142 del vigente codice della strada, è addirittura inferiore a quella prevista per le strade extraurbane secondarie o locali, indicata in 90 km/h. Riteniamo che la Tangenziale di Napoli, arteria a tre corsie, non dovrebbe essere considerata, dal punto di vista della viabilità, addirittura inferiore alle strade extraurbane, a meno che non si vogliano dare per scontate valutazioni in ordine alla realizzazione dell’opera tali da comportare la scelta di una velocità massima così bassa su tutta la tratta, al fine di garantire la sicurezza degli utenti “.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©