Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Le linee guida del Ministero per combattere l'afa a tavola

Tanta acqua e poco sale: ecco le 8 regole d'oro per l'estate


Tanta acqua e poco sale: ecco le 8 regole d'oro per l'estate
07/08/2010, 17:08

Mangiare poco, ma spesso e di tutto. Preferire i cibi freschi e non “pasticciati”. Bere tanta acqua e tagliare il sale. Muoversi molto, ma senza strafare. Sono alcuni consigli del ministero della Salute per un'estate di benessere. “D'estate, per le tipiche condizioni climatiche e l'esposizione al sole - spiega in una nota il sottosegretario alla Salute Francesca Martini - la razione alimentare deve apportare calorie e nutrienti in quantità commisurate all'effettivo fabbisogno individuale, ma anche bilanciare adeguatamente l'equilibrio idro-salino dell'organismo. Per questo abbiamo voluto indicare 8 semplici regole per impedire che alimenti e comportamenti si trasformino in potenziali 'nemicì per la salute”. Per la dieta estiva, ecco quindi una ricetta fatta di 8 “ingredienti”:
1) NON SALTARE MAI I PASTI. FAI 3 PASTI PRINCIPALI E 1-2 SPUNTINI. In estate, stagione in cui le giornate sono più lunghe, generalmente si fa più movimento e si dorme meno - osserva il ministero - Per questa ragione è particolarmente importante non saltare i pasti, ma mangiare poco e spesso. Sia per non sentirsi appesantiti che per rimanere in forma, condizione necessaria per seguire uno stile di vita attivo. Nei mesi estivi, continua la nota, il nostro organismo è esposto a temperature elevate e per non sentirsi privi di forza un pronto rifornimento di energia e di nutrienti può essere fornito da tutti gli spuntini a base di frutta, verdura, yogurt, formaggi freschi e leggeri, carne magra e pesce cotto alla griglia.
2) EVITA DI CONSUMARE CIBI TROPPO CONDITI O ELABORATI. Meglio evitare, almeno di norma, piatti eccessivamente conditi o cibi troppo elaborati. Sì invece al gelato come pasto sostitutivo, se inserito in un'alimentazione bilanciata e variata. Bisogna infatti fare attenzione all'apporto dietetico di tutti i nutrienti durante l'arco della giornata.
3) VARIA SPESSO LE TUE SCELTE A TAVOLA. La dieta deve essere variata ed equilibrata - ricorda il ministero della Salute - tenendo conto delle specifiche condizioni ed esigenze individuali. Il consumo a rotazione di tutti gli alimenti disponibili è la regola principale per una dieta nutrizionalmente adeguata, nonchè sicura sotto l'aspetto igienico: la varietà delle scelte serve infatti a soddisfare il fabbisogno di tutti i nutrienti e a diluire l'assunzione di eventuali sostanze indesiderate contenute negli alimenti.
4) BEVI 2 LITRI DI ACQUA AL GIORNO. Il nostro corpo è costituito per la maggior parte da acqua, sottolinea il ministero. L'equilibrio tra quella che eliminiamo e quella che assumiamo è una condizione di salute essenziale. In particolare in estate, l'eccessiva sudorazione può innescare gravi problemi di disidratazione. Bere è quindi un imperativo importantissimo in estate. E attenzione: bisogna bere senza aspettare di aver sete, e ricordare che l'acqua del rubinetto è potabile e sicura per le sue caratteristiche chimico-fisiche ideali e anche utile per reintegrare in modo adeguato gli elettroliti persi con il sudore.
5) ALTRE BEVANDE. È consigliato il consumo di frullati, spremute, centrifugati e succhi di frutta, anche senza aggiunta di zuccheri, considerando che la frutta li contiene naturalmente. Non abusare di bevande alcoliche e limita l'assunzione di bevande gassate e zuccherate: queste, infatti, apportano calorie superflue e non te ne accorgi. Basti pensare che un grammo di alcol fornisce un apporto calorico quasi doppio rispetto a un grammo di zuccheri. Limita l'assunzione di bevande ad elevato tenore di caffeina in particolare energy drink.
6) CONSUMA CIBI FRESCHI E NON GHIACCIATI. Attenzione ai cibi e alle bevande ghiacciate: possono provocare pericolose congestioni.
7) CONSUMA POCO SALE E IODATO. È scientificamente provato che ridurre il sale nella dieta giova sia agli ipertesi che ai normotesi. Il consumo di sale iodato è un ottimo veicolo per apportare lo iodio nel nostro organismo.
8) PRIVILEGIA LA VITA ATTIVA. Con la stagione estiva si moltiplicano le occasioni di attività motorie. Ma attenzione: questa attività deve essere graduale e adeguata al tuo stile di vita. Evita le ore troppo calde per fare attività fisica.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©