Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Prosegue l’<> per la Casa del Parto flegrea.

Tempi lunghi per la Casa della Maternità


Tempi lunghi per la Casa della Maternità
09/06/2010, 08:06

La posa della prima pietra nel cantiere risale al 2005 quando fu inaugurato il Nuovo Centro Psichiatrico di diagnosi e cura a Pozzuoli; in quell’occasione fu prevista per il 2007 la consegna della struttura.
Si tratta della Casa del Parto dell’Asl Na2 Nord, sorta nell’ambito di un progetto nazionale, finanziato dalla Regione Campania per offrire una valida alternativa al parto tecnologico e rispondere ai bisogni forti di un’assistenza personalizzata e rispettosa della propria intimità.
Ubicata alle spalle dell’ospedale Santa Maria delle Grazie, a pochi passi dal Centro Psichiatrico, la Casa della Maternità, la cui messa in opera è costata poco più di un milione di euro, dovrebbe integrarsi funzionalmente con la rete consultoriale distrettuale e con i punti nascita in modo da garantire la continuità del percorso assistenziale.
Da anni tale edificio ospita, però, i degenti della Salute mentale, la cui struttura è stata interessata da una serie di lavori di ristrutturazione. Non si conoscono ancora i tempi entro i quali potrà partire l’operato della Casa della Maternità. Intanto le statistiche affermano il crescente tasso dei tagli cesarei: l’Italia risulta uno dei paesi europei con la percentuale più elevata. A vincere per l’altissima frequenza è proprio la nostra Regione con una percentuale pari al 60%.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©