Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Contestazioni sul Piano Sanitario

Torre del Greco - Giù le mani dell'Ospedale Maresca


Torre del Greco - Giù le mani dell'Ospedale Maresca
09/12/2010, 16:12

Lo scorso 7 dicembre è stata indetta una conferenza stampa presso lo studio dell’avvocato Gennaro Torrese, Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata, in merito alla questione dell’Ospedale Maresca. Erano presenti: l’Assessore Olga Sessa, il cardiologo Umberto Casaburi, l’ingegnere Traversa, l’avvocato Raffaele Russo e Pina Vitiello, una mamma del Comitato Pro-Maresca. Durante la conferenza stampa è stato precisato dall’avv. Torrese che parla a nome del Comitato spontaneo Pro Maresca, quale coordinatore, insieme all’avv. Liborio Mennella del gruppo di avvocati che si sta interessando della questione, quanto segue: “Sul fronte delle trattative – allo stato attuale sterili e improduttive di effetti, segnalo che dall’incontro con Giuseppe Zuccatelli, Sub Commissario alla Sanità, è emerso che la Regione Campania non farà passi indietro. L’Ospedale Maresca, completato l’Ospedale del Mare (con sede a Ponticelli, ndr), dovrà diventare un ospedale solo per la lungo degenza, con servizi ambulatoriali ed un pronto soccorso con due medici e dodici infermieri e due ambulanze. Tale ospedale funzionerà come centro di smistamento per le emergenze. L’Ospedale del Mare sarà completato nel giro di tre o quattro anni durante i quali il Maresca manterrà i reparti di Gastroenterologia, Chirurgia A.C. e Urologia per gli interventi di elezione (programmati). Sul piano tecnico – aggiunge Torrese – la Commissione Parlamentare di Inchiesta sugli errori in campo sanitario e sulle cause dei disavanzi sanitari regionali, si interesserà alla vicenda. Il Presidente della Commissione Parlamentare di Inchiesta, l’onorevole Leonluca Orlando ha interpellato il Governatore della Regione Campania Stefano Caldoro per avere chiarimenti sulla vicenda. In particolare la Commissione segnala che “tale decisione sarebbe fondata su una valutazione inappropriata dei costi relativi ai D.R.G. e della produttività e risulterebbe inadeguata a garantire nel modo migliore i servizi sanitari alla cittadinanza e persegue la finalità di conoscere ogni elemento utile nell’ottica del contemperamento tra esigenze economico-funzionali e garanzia del diritto alla salute dei cittadini”.
La Commissione Parlamentare di Inchiesta ha prerogative e funzioni di ampio respiro. Può disporre inchieste su materie di pubblico interesse, può procedere alle indagini e agli esami con gli stessi poteri e le stesse limitazioni dell’autorità giudiziaria. Ha poteri anche interdettivi e ha una forza compulsiva e di deterrenza tale da poter ottenere anche modifiche legislative. “Il nostro obiettivo – puntualizza l’avvocato Gennaro Torrese – è di riportare Pediatria, Ginecologia ed Ostetricia a Torre del Greco, di ripristinare il reparto di Urologia e di mantenere il servizio di Pronto Soccorso 24 ore su 24, così come è sempre stato e cioè di II livello Emergenza – Urgenza, sovvertendo in pratica la scelta fondante del Piano Sanitario che il Maresca debba confluire nell’Ospedale di Boscotrecase. In più chiediamo che vengano spese in opere di ristrutturazione e di ammodernamento anche tecnologico i fondi già stanziati nel 2004, circa € 14.000.000,00.
Durante la conferenza il professore Giuseppe Focone, organizzatore ed allenatore sportivo, ha comunicato che il prossimo 10 dicembre alle ore 9,00, presso lo Stadio Amerigo Liguori, inizieranno i Giochi Sportivi Studenteschi 2010/2011 “Torre Cross” - la corsa delle scuole, giunta alla nona edizione. Nell’ambito della manifestazione sportiva sarà dato ampio risalto alla questione del nosocomio torrese.
 
Nella foto: avvocato Gennaro Torrese.
 
 

Commenta Stampa
di Rossella Saluzzo
Riproduzione riservata ©