Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Toyota celebra l’inizio della produzione Full Hybrid in Europa


Toyota celebra l’inizio della produzione Full Hybrid in Europa
01/07/2010, 15:07

La giornata odierna verrà ricordata come l’inizio ufficiale della produzione della nuova Auris con tecnologia Hybrid Synergy Drive (HSD), il primo veicolo Full Hybrid costruito in Europa. L’impianto Toyota di Burnaston, nel Derbyshire, produrrà la nuova Auris Hybrid con l’obiettivo di vendere a livello europeo circa 30.000 unità nell’anno solare. Verrà commercializzata in 32 paesi europei e le prime consegne sono previste per il prossimo mese di Luglio.
All’evento hanno assistito più di 300 persone, tra impiegati e invitati, tra cui esponenti delle istituzioni nazionali e locali, della comunità cittadina, dei partner commerciali e rappresentanti dal mondo dei media.
Didier Leroy, President of Toyota Motor Europe, ha elogiato la qualità e la forza delle operazioni del marchio nel Regno Unito: “Il Regno Unito ha dimostrato di essere un partner di altissimo livello. Basandosi su un’esperienza di produzione di quasi 20 anni, i membri del team TMUK continuano ad offrire la qualità, l’efficienza e la flessibilità necessarie per soddisfare gli impegnativi standard richiesti dalla nostra clientela europea. Si apre oggi un nuovo capitolo perché l’Inghilterra, tradizionale precursore dell’innovazione tecnologica, diventa anche i Paese della produzione del primo veicolo Full Hybrid per il continente europeo.”
Katsunori Kojima, Managing Director of TMUK, ha quindi sottolineato come “questo rappresenti un giorno importante per la Toyota Motor Manufacturing UK, in quanto viene celebrato l’inizio ufficiale della produzione della nuova Auris con tecnologia Hybrid Synergy Drive, l’ennesimo modello di qualità prodotto dall’impianto anglosassone. La creazione di un veicolo di livello mondiale necessita di un team di livello internazionale, oltre che dell’impegno e della dedizione di tutti i componenti del gruppo. Trattandosi di un impianto sostenibile ormai preso come modello dagli altri impianti europei, saremo certamente in grado di confermare la nostra fama di impianto ecologico, formato da persone dalla mentalità ecologica, che vogliono realizzare un veicolo ecologico.”
Presente a questo momento storico, il Deputato Onorevole Dr Vince Cable, Segretario di Stato per le Attività Produttive, che ha rilasciato la seguente dichiarazione: “La decisione di Toyota di fare di Burnaston l’unico impianto al mondo a costruire la nuova Auris Hybrid rappresenta una conferma importante del ruolo del Regno Unito come base produttiva di una nuova generazione di automobili. Si tratta di un segnale per i costruttori, che indica come una loro eventuale assenza dal Regno Unito rappresenta la rinuncia a tutte le potenzialità e capacità che questo Paese può offrire.”
La nuova Auris Hybrid segna l’introduzione della tecnologia ibrida in un segmento a larga diffusione. Questa nuova 5 porte è equipaggiata con la prima ed unica trasmissione Full Hybrid in un mercato competitivo come quello del segmento C. Confermando la leadership Toyota nel campo della mobilità sostenibile, la tecnologia Hybrid Synergy Drive rappresenta la base applicabile a tutti i modelli futuri.
Il patrimonio storico della tecnologia Hybrid Synergy Drive ha le sue radici nella prima generazione di Prius, il primo veicolo ibrido prodotto in serie al mondo, lanciato in Giappone nel 1997 e in Europa nel 2000, il quale rappresenta per l’industria automobilistica una pietra miliare verso la mobilità sostenibile. Il lancio della nuova Auris Hybrid diventa quindi un passo in avanti importante per l’impiego della tecnologia Full Hybrid di Toyota sull’intera gamma pianificato per l’inizio della prossima decade.
Con livelli ai vertici della categoria, la nuova Auris Hybrid ha consumi pari a soli 3.8l/100km, ed emissioni di CO2 di soli 89g/km, dati importanti per accedere agli incentivi disponibili in diversi paesi europei. Auris Hybrid inoltre ha emissioni di NOx e PM significativamente inferiori a quelle di veicoli con motori diesel dalle prestazioni paragonabili.
La nuova Auris Hybrid verrà assemblata nell’Impianto Burnaston di Toyota Motor Manufacturing UK, nel Derbyshire, mentre l’efficiente motore benzina 1.8 del sistema Hybrid Synergy Drive verrà costruito presso Deeside, nel Galles del Nord. Inaugurato nel 1992, Burnaston è stato il primo impianto europeo di Toyota, e diventa oggi il primo destinato alla produzione di veicoli Full Hybrid. Auris Hybrid verrà costruita nella stessa linea di produzione di Auris, sia benzina che diesel, e di Avensis.
La qualità resta per TMUK un fattore di assoluta priorità, e tutte le tecniche produttive hanno subito un’importante revisione perché mantenessero i massimi standard in fatto di qualità, durata ed affidabilità. Nuove procedure per i test sulla qualità sono state introdotte sia presso Deeside che a Burnaston, valutando in questo modo delle aree specifiche del funzionamento ibrido.
TMUK è un impianto sostenibile preso come modello in Europa, vista la minimizzazione dell’utilizzo di risorse naturali e la sua capacità di coesistere armoniosamente con l’ambiente naturale che lo circonda. TMUK fa parte di quello che Toyota chiama un approccio a 360° alle Operazioni Sostenibili, in grado di coprire la totalità del Ciclo Vitale di un Veicolo, a partire dal design, passando per la produzione, la vendita, la guida, fino al riciclaggio delle automobili.
TMUK rappresenta un investimento totale superiore a £1.85 miliardi (2.2 miliardi di Euro), ed è una delle nove società di produzione Toyota presenti in Europa. La produzione di veicoli da parte di TMUK ha superato i tre milioni di unità nel Giugno del 2010.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©