Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

TOYOTA PROMUOVE L'ECO-TAGLIANDO


TOYOTA PROMUOVE L'ECO-TAGLIANDO
09/10/2008, 16:10

Toyota è un azienda responsabile che si impegna nella salvaguardia ambientale e fa della sua filosofia aziendale di essere un buon cittadino del mondo il monito per realizzare i migliori risultati attraverso attività diverse.

Si tratta di un impegno a 360°, sia nell’ambito della propria attività di costruttore di automobili dunque dalla progettazione al design, dall’ingegnerizzazione ai processi di produzione, e poi alla fine del ciclo di vita dell’auto allo smaltimento. Un approccio finalizzato a valutare l’impatto ambientale del’intero ciclo di vita di un veicolo attraverso il quale è stato possibile un continuo miglioramento delle specifiche ambientali in ogni fase della produzione. Inoltre Toyota sta investendo ingenti risorse nello sviluppo di nuove tecnologie propulsive come la tecnologia ibrida che offre importanti vantaggi sia nelle riduzione dei consumi di carburante che di emissioni dannose. Essa permette di utilizzare in forma sinergica due propulsori uno endotermico (a benzina) e uno elettrico che attraverso un’innovativa gestione elettronica riescono ad ottimizzare il proprio rendimento. Nei motori Diesel Toyota ha applicato la tecnologia D-cat , la più pulita al mondo attraverso uno drastica riduzione del particolato e degli ossidi di azoto.
 
Ora ecco un nuovo progetto l’Eco Tagliando, un altro passo in avanti nella salvaguardia ambientale.
 
 
 
 
 
Con questo nuovo programma di manutenzione il cliente può scegliere di dare il proprio contributo all’ambiente in maniera articolata: sia attraverso una manutenzione mirata, in grado di ridurre emissioni, consumi e l’usura dei componenti meccanici della vettura, che attraverso il sostegno ad una attività di forestazione in Italia e nel Mondo finalizzata alla compensazione delle emissioni di CO2.
 
La manutenzione periodica riveste infatti un valore fondamentale per conservare nel tempo le caratteristiche della tua automobile, anche in termini di emissioni dannose.
Da qui l’importanza, prescritta da Toyota , di eseguirla con rigorosa regolarità.
Con l’intenzione di sensibilizzare i clienti su questo concetto fondamentale, ed al contempo abbattere ulteriormente le emissioni inquinanti e coinvolgere il cliente in un importante progetto concreto per il benessere del pianeta, nasce l’Eco Tagliando.
Come funziona: grazie all’impiego di tecnologie e di ricambi più evoluti si ottengono la riduzione di emissioni, consumi* e costi di percorrenza con la garanzia di una maggiore durata dei componenti soggetti ad usura.
Tutto ciò si traduce in un minor impatto sull’ambiente, ma anche nella possibilità di recuperare nel tempo le spese di intervento e, chilometro dopo chilometro, continuare a risparmiare.
Rispetto ad un normale tagliando, l’Eco Tagliando prevede:
·         l’impiego di olio motore interamente sintetico per garantire un’eccellente protezione , minori consumi ed emissioni oltre ad una maggiore funzionalità del catalizzatore
·         la sostituzione del filtro aria per ottimizzare il flusso in camera di scoppio e una corretta combustione
·         l’impiego di candele all’iridio per garantire maggior energia all’accensione, una migliore combustione e una vita di utilizzo più lunga
·         9 verifiche supplementari mirate a controllare lo stato di tutti i componenti del motore, del sistema di scarico e iniezione
·         Il controllo dei gas di scarico con certificazione “ Bollino blu”.
 
 
 
 
 
 
Il costo dell’Eco Tagliando, rispetto al tagliando classico, è certamente superiore, ma come assicurano da Toyota il risparmio nel tempo è assolutamente garantito per i minor consumi complessivi.
Vediamo qualche esempio – Il piano di manutenzione di Yaris 1.0 prevede secondo le tabelle prezzi chiari di Toyota i seguenti importi:

Modello
15,000 Km
30,000 Km
45,000 Km
60,000 Km
75,000 Km
90,000 Km
Yaris N.G. 1,000
 €   87,80
 € 166,70
 €   90,30
 € 192,50
 €   87,80
 € 174,40

 
Con l’Eco Tagliando il piano si trasforma in:

Modello
15,000 Km
30,000 Km
45,000 Km
60,000 Km
75,000 Km
90,000 Km
Yaris N.G. 1,000
 € 137,00
 € 210,70
 € 201,40
 € 201,40
 € 137,00
 € 218,50

 
Con un incremento complessivo, in un piano di manutenzione di 6 anni, pari a 323,10 € equivalente a circa 54,00 € addizionali l’anno.
Oltre ai vantaggi verdi che l’Eco Tagliando offre nel tempo, esso ha l’obiettivo di rendere ad Impatto Zero®, cioè di annullare le emissioni di CO2 dell’auto dei clienti per una percorrenza di 2.500 km, pari ad un intero Giro d’Italia.
Questo avviene attraverso l’adesione di Toyota Motor Italia e la rete dei concessionari al progetto Impatto Zero® di Lifegate che prevede la compensazione delle emissioni di CO2 generate dall’automobile di ogni cliente che aderirà al progetto, attraverso la creazione e la tutela di nuove foreste. Il cliente, una volta effettuato l’Eco Tagliando, riceverà da parte del concessionario un bollino quale attestato alla creazione di un area boschiva adeguata al bilanciamento delle emissioni prodotte in 2.500 km di percorrenza.
 I clienti che lo volessero, potranno anche scegliere di rendere a Impatto Zero® la propria auto per una percorrenza superiore, fino a 12.500 km, acquistando un voucher per i 10.000 km aggiuntivi al costo di 20,00 €. Anche in questo caso l’attestazione della donazione avverrà attraverso il ricevimento di un bollino premium da apporre sull’auto.
 
In questa operazione Toyota ha già reso a Impatto Zero® l’intera comunicazione dell’iniziativa creando oltre 60.000 mq di nuova foresta in Madagascar. Le foreste che verranno realizzate col proseguire dell’operazione vedranno una percentuale di forestazione prevista anche in Italia.
 
 
 
Per aumentare ancora di più la sensibilizzazione dei clienti sull’importanza del loro contributo per raggiungere insieme risultati efficaci alla salvaguardia ambientale, l’Eco Tagliando è affiancato dall’Eco driving, un programma di formazione per il cliente erogato al momento del ritiro del veicolo, in cui gli vengono forniti e spiegati 10 accorgimenti da adottare per una guida più ecologica tra cui il controllo della pressione dei pneumatici, la limitazione dell’utilizzo degli accessori elettrici (aria condizionata e riscaldamento del lunotto posteriore) all’effettiva necessità, evitare carichi aggiuntivi inutili, ecc.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©