Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Si tratta comunque di un pianeta gigantesco

Trovato a 20 anni luce dalla Terra il primo pianeta "abitabile"


Trovato a 20 anni luce dalla Terra il primo pianeta 'abitabile'
17/05/2011, 15:05

Per la prima volta, è stato trovato un pianeta teoricamente abitabile in un sistema solare lontano dalla Terra. Si tratta di un pianeta chiamato Gliese 581d e gira intorno ad una stella appartenente alla categoria delle "nane rosse", cioè stelle molto piccole, di dimensioni a mala pena sufficienti per dare il via alle reazioni nucleari basate sull'idrogeno. Il pianeta si trova al limite estremo della "Goldilocks zone", cioè quella fascia immaginaria entro la quale la vita è possibile. DI conseguenza contiene acqua allo stato liquido e quindi è facile immaginare la presenza di flora e fauna.
Ma se qualcuno pensasse di andarci, è inutile coltivare illusioni. Innanzitutto per la distanza: è lontano 20 anni luce, cioè 200 mila miliardi di chilometri, e con la tecnologia attuale non basterebbe una vita per raggiungerla. Inoltre è un pianeta comunque gigantesco, grande il doppio della Terra e con una massa 6 volte superiore. Quindi anche la gravità è molto superiore a quella alla quale siamo abituati, al punto che se un terrestre vi andasse, si sentirebbe schiacciare da un peso pari a 6 volte quello del proprio corpo. Insomma, al massimo potremo strisciare per terra, su quel pianeta, ma di certo non alzarci in piedi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©