Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

L'esposizione continua alle radazioni aumenta il rischio

Tumore al cervello, la colpa è anche dei telefonini

Glioma, la forma di tumore che colpisce il cervello

Tumore al cervello, la colpa è anche dei telefonini
01/06/2011, 17:06

Da anni circola il sospetto che i telefoni cellulari possano interferire con la salute del nostro organismo e i particolare con il corretto funzionamento delle nostre cellule. Oggi la notizia che i cellulari possano causare un aumento del rischio di tumori risuona come un rischio da non sottovalutare. Sono ancora assenti prove sicure e un quadro completo sull’argomento e di come queste radiazioni possano causare tumore in particolare quello al cervello. Gli ultimi studi sono stati effettuati da un gruppo di lavoro di 31 scienziati di 14 Paesi,dell'International Agency for Research on Cancer (Iarc) dell'Oms. Questi si sono riuniti a Leon proprio per discutere sulla possibilità che la continua esposizione ai campi elettromagnetici a radiofrequenza possano far insorgere a lungo tempo alcune forme di tumore. In particolare gli studi hanno dimostrato una percentuale elevata sulla possibilità di sviluppo del Glioma, un particolare tumore al cervello sviluppatosi nel 40% dei casi in persone che utilizzano frequentemente il cellulare. Questo rischio si fa ancora più grave se si pensa che l’età a cui i ragazzi iniziano ad usare il cellulare è a partire dai 10 anni se non di meno.
Jonathan Samet della University of Southern California, coordinatore del gruppo ha spiegato che i campi elettromagnetici a radiofrequenza a cui siamo esposti sono del tipo del gruppo 2B, cioè potenzialmente cancerogeni per gli esseri umani. Dato questo altamente pericoloso se lo si paragona ad una scala a 5, dove queste radiazioni si classificano al terzo posto.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©