Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Australia: Dimuito il rischio di tumore da HPV

Tumore al collo dell'utero:Il vaccino è efficace

Il primo studio che dimostra l'efficacia di un vaccino

Tumore al collo dell'utero:Il vaccino è efficace
22/06/2011, 17:06

Per la prima volta si è dimostrata l’efficacia di un vaccino sperimentalmente e ciò è accaduto in Australia, uno dei primi paesi ad introdurre il programma della vaccinazione per le donne di età compresa tra i 12 e 26 anni.
A oggi la conferma che il vaccino contro l’HPV (Human Papilloma virus), il virus che causa il tumore del colle dell’utero funziona e ciò è avvenuto in seguito ad uno studio epidemiologico, condotto proprio in Australia e pubblicato sulla rivista ri Lancet. Lo studio ha evidenziato una riduzione importante dei casi di  lesioni cervicali di grado avanzato.
Risale al 2007 l’anno dell’introduzione del vaccino contro l’HPV in Australia e oggi si rilevata una diminuzione dei casi da 0,80 % a 0.42%,dimostrando che la percentuale delle ragazze sotto i 17 con lesioni cervicali è scesa dello 0,38%. Purtroppo la stessa diminuzione non è stata rivelata nelle donne sopra i 17 anni. Ciò è comprensibile se si considera che il vaccino mostra un’efficace maggiore se somministrato prima del primo rapporto sessuale.
Nonostante sia stata accertata l’efficacia del vaccino è importante ricordare alle donne, affermano gli autori che:” il vaccino non rende completamente immuni dal tumore, ed è sempre necessario fare i controlli”.
Buone notizie anche per le donne Italiane. Anche in Italia, dove il vaccino venne introdotto nel 2007 si sono raggiunti buoni risultati e anche qui il rischio di insorgenza del terribile tumore è diminuita. Secondo il bilancio dall’Istituto Superiore di Sanità nel 2010, si è raggiunta una copertura del 59% delle adolescenti nate nel 1997.

Si spera che la percentuale possa arrivare a 97% entro il 2013.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©