Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Traffico web dirottato da Pechino ad Hong Kong

Ufficiale: Google abbandona la Cina


Ufficiale: Google abbandona la Cina
22/03/2010, 21:03

NEW YORK - Ed alla fine divorzio fu: Big G abbandona la cina e reindirizza tutto il traffico web da google.cn a google.com.hk. L'anteprima della notizia bomba è stata data dal sito Bloomerang ed apre al colosso americano nuove orizzonti di espansione verso la Corea del Sud ed il Giappone. Fin ora, nel mercato nipponico, il motore di ricerca più famoso al mondo, aveva riscosso un successo solo parziale. Un successo che, con il totale distacco dalla Cina, potrebbe essere totale dato l'apporto immediato di nuove risorse e stabilimenti nelle località predisposte per la "migrazione".
A tal riguardo pare sicuro anche l'analista di BroadPoint AmTech Ben Schachter:"Ci sono pochi dubbi sul fatto che Google uscirà dalla Cina".
Il "trasloco" da Pechino, in effetti, è stato annunciato praticamente ogni giorno da diversi mesi e, secondo il dipartimento americano degli States, google dovrebbe chiarire definitivamente la sua posizione rispetto alla Cina entro questa sera. Certo è che, l'abbandono di Montain view porterebbe Baidu (meno insofferenze alla censure dittatoriali) ad aggiudicarsi il 95% delle ricerca sul web in territorio cinese. E se l'azienda americana utilizza tra le motivazioni del divorzio la censura del governo di Pechino, al contempo confessa di voler mantenere le proprie attività di vendita nell'enorme stato asiatico. Alla fine è solo questione di "money"?

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©