Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Lo stabilisce uno studio danese

Un bimbo su due vivrà 100 anni


Un bimbo su due vivrà 100 anni
03/10/2009, 00:10

Un bambino su due nato nei Paesi ricchi ha buone possibilità di diventare centenario. Un'aspettativa di vita che si avvicina ai 100 anni. E' quanto stabilito da una ricerca pubblicata sulla rivista The Lancet e condotta dal centro danese per gli Studi sull'invecchiamento. Nel corso del secolo scorso, l'aspettativa di vita nei Paesi industrializzati è aumentata di 30 anni e contemporaneamente è rallentata anche la mortalità tra le persone che hanno superato gli 80 anni. “Sin dal 1840 l'aspettativa di vita si è sempre allungata -ha sottolineato la coordinatrice della ricerca Kaare Christensen- la crescita lineare per oltre 165 anni non sembra indicare un limite alla durata della vita umana”. Una vita lunga, anzi lunghissima e con meno problemi di salute. Infatti, se i dati dello studio saranno confermati, non soltanto un bambino nato oggi potrà vivere fino a 100 anni ma avrà buone speranze di invecchiare in buona salute. Anche l'orario di lavoro può aiutare a vivere più a lungo: ridurre le ore settimanali e andare in pensione più tardi sembra avere effetti positivi sulla salute. Se si vogliono dunque spegnere le 100 candeline, non resta che nascere dalla parte giusta del mondo!

Commenta Stampa
di Salvatore Perillo
Riproduzione riservata ©