Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Ma siamo ancora a livello di probabilità

Un software per prevenire il crimine


Un software per prevenire il crimine
27/07/2010, 12:07

Tempo fa c'era un film, "Minority Report", in cui la Polizia giungeva sul luogo dei delitti prima che questi avvenissero, grazie ad un sistema di "preveggenza" del computer. L'IBM ha creato un software, denominato CRUSH (acronimo di Criminal reduction utilising statistical history, cioè riduzione delle attività criminali usando la storia statistica) che mira ad ottenere lo stesso obiettivo. Si tratta di una immensa banca dati di tutti i crimini commessi, con un software che ne estrapola risultati statistici. Per esempio, che se la notte piove ci sono più furti di auto; ed allora verranno schierate più autopattuglie, pronte a controllare il territorio. Il software è testato da qualche anno dai poliziotti di Menphis, ma presto verrà usato anche dai "bobbies", i poliziotti inglesi.
Tuttavia, non abbiamo una macchina che prevede un futuro. Stiamo parlando solo di maggiori o minori possibilità. E' una situazione paragonabile all'esperienza che hanno gli uomini della Polizia dopo anni di servizio, che acquisiscono quell'istinto che gli permette di "annusare" che il reato si sta verificando anche se non ci sono indizi evidenti. Solo che in questoc aso si tratta di esperienza complessiva, su una base dati molto più ampia e messa a disposizione anche di chi non ha ancora abbastanza esperienza.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©