Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

UNA DONNA CONTRO BILL GATES


UNA DONNA CONTRO BILL GATES
22/04/2008, 10:04

Sembra incredibile, ma è così. Carola Eppink, 46 anni, olandese, proprietaria di una azienda di software, cercava un modo per proteggere i propri figli durante la navigazione in Internet. Così ha creato un programma, da lei chiamato Msnlock, per limitare l'accesso alle chat da parte dei bambini.

La cosa non è piaciuta al colosso di Seattle, che attraverso i suoi legali ha imposto alla donna di cambiare il nome del suo programma, in quanto "Msn" richiamava troppo uno dei prodotti di punta della Microsoft, MSN Messanger.

La donna, consultatasi con i suoi legali, si è limitata a cambiare il nome del software, che adesso è stato rinominato Benzoy, Vedremo se basterà per calmare la Microsoft. Ma sulla stessa linea pare si stia muovendo anche la Commissione Europea che vuole emanare in questi giorni un regolamento sui download sui cellulari e sui videogiochi definibili "violenti" (in base a cosa, non si sa).

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©