Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Una Kangoo express al comune di Brescia


Una Kangoo express al comune di Brescia
30/01/2011, 13:01

Il progetto pilota E-MOVING, sviluppato in partnership da Renault e dalla multi-utility A2A, entra nel vivo a Brescia, con la consegna oggi dei primi due veicoli con i quali si intende testare la mobilità elettrica nella città lombarda.

Al termine di una conferenza stampa, tenutasi oggi a Brescia a Palazzo Loggia, alla presenza del Sindaco Adriano Paroli, dell’Assessore all’Ambiente, Paola Vilardi, del Presidente del Consiglio di Gestione A2A, Giuliano Zuccoli, del Direttore Generale Area Tecnica di A2A, Paolo Rossetti, e del Direttore Comunicazione e Public Affairs di Renault Italia, Andrea Baracco, sono stati consegnati al Comune di Brescia due veicoli Kangoo Express Z.E.. I veicoli saranno utilizzati per svolgere i servizi di raccordo tra i diversi uffici e per la movimentazione della documentazione tra i diversi settori dell’amministrazione comunale, sperimentando nelle attività quotidiane funzionalità, vantaggi e fruizioni di una mobilità al 100% elettrica.

L’intera flotta coinvolta nel progetto pilota sarà costituita da 60 veicoli Renault Z.E. (45 Kangoo Express Z.E. e 15 Fluence Z.E.), che saranno messi nelle prossime settimane progressivamente a disposizione di clienti privati e società pubbliche e private nelle due città di Milano e Brescia. A testare la mobilità elettrica a Brescia saranno 15 Kangoo Express Z.E. e 5 Fluence Z.E.

“E’ uno start up importante per la nostra città - ha commentato Adriano Paroli, Sindaco di Brescia – che segnala l’attenzione di questa amministrazione per la vivibilità del tessuto urbano e per il suo impatto ambientale. Grazie all’autonomia e all’efficienza dei veicoli progettati da Renault, e con la partecipazione di A2A, sarà possibile munirsi di un’autovettura capace di coprire le esigenze di mobilità cittadina di gran parte dei bresciani, riducendo considerevolmente i costi per il carburante e migliorando gli indici di inquinamento atmosferico”.

“La consegna dei primi veicoli Renault Z.E. a Brescia, insieme a quanto similmente già avvenuto a Milano - ha affermato Andrea Baracco, Direttore Comunicazione e Public Affairs di Renault Italia – è per noi una tappa molto importante nel nostro progetto di fare della mobilità elettrica una soluzione di mobilità concreta, reale ed alternativa in ambito urbano. E-MOVING è il primo progetto Renault a livello europeo di sperimentazione sui veicoli a zero emissioni, e come tale avrà una grande valenza per darci utili suggerimenti in vista di una diffusione su più ampia scala, che rappresenta il nostro obiettivo a partire dal 2012”.

“La diffusione dell’auto elettrica - aggiunge Giuliano Zuccoli, Presidente del Consiglio di Gestione A2A - sarà tanto più veloce quanto più pronta sarà l’infrastruttura di ricarica. Sono convinto che l’auto elettrica avrà uno sviluppo rapido e massiccio nei prossimi anni. Noi stiamo facendo la nostra parte predisponendo l’infrastruttura di servizio: le prime colonnine sono già state installate a Milano e Brescia. Voglio precisare che sono punti di ricarica a disposizione sia del pubblico che dei privati che ne faranno richiesta. Se continuerà l’interesse che l’iniziativa sta riscuotendo, ben presto potremo apprezzare i benefici ambientali della mobilità a impatto zero che i nuovi veicoli garantiscono. Abbiamo già un esempio operativo a Milano, con le infrastrutture messe al servizio di Ferrovie Nord, per rendere disponibili veicoli elettrici ai pendolari che lo vogliono”.

Il progetto pilota “E-MOVING” si configura come la prima sperimentazione che potrà testare molteplici tipologie e modalità di utilizzo, avvalendosi di due modelli diversi: il Renault Kangoo Express Z.E. e la Renault Fluence Z.E.

Kangoo Express Z.E. è una furgonetta elettrica, destinata a flotte ed operatori professionali, lunga 4,2 m ed equipaggiata con una motorizzazione elettrica da 44 kW, che eroga una coppia di 226 Nm. È derivata dal Renault Kangoo Express, già disponibile in versione termica, di cui ripropone i riconosciuti standard di confort, abitabilità e sicurezza, unitamente a quella praticità e funzionalità che la rendono ideale per il trasporto delle merci in ambito urbano e quindi per le consegne o gli interventi di prossimità, grazie ad una capacità di carico di 650 kg.

Fluence Z.E. è una berlina raffinata, che consente di trasportare comodamente 5 persone e dimostra che seduzione automobilistica, comfort e spazio sono concetti perfettamente compatibili con il rispetto dell’ambiente. Con una lunghezza di 4,75 m, e una larghezza di 1,81 e proporzioni gradevoli, Fluence Z.E. si impone come modello statutario ed elegante. È destinata soprattutto alle aziende sensibili all’ambiente, a cui offrirà tutti gli standard del segmento D (immagine, comfort, abitabilità). È equipaggiata con una motorizzazione elettrica da 70 kW, che eroga una coppia di 226 Nm.

Entrambi i modelli, dotati di batterie agli ioni di litio di ultima generazione, avranno un’autonomia media di 160 km.

Parallelamente alla consegna dei veicoli, un’infrastruttura di ricarica, sviluppata da A2A, è in via di installazione. Ad oggi, sono 4 le colonnine di ricarica, ciascuna dotata di doppio punto di prelievo, già installate su suolo pubblico da A2A nella città di Brescia: una ad uso riservato della nuova flotta Comunale in Via Marconi e tre ad uso pubblico rispettivamente in Via Malta, Canton Mombello e Via Branze. Ulteriori 15 colonnine di ricarica pubbliche (30 punti di ricarica) e varie strutture di ricarica ad uso riservato aziendale o privato saranno installate nei prossimi mesi portando complessivamente a 70 (36 pubblici e 34 privati) i punti di ricarica disponibili nella città Lombarda. I suddetti punti si aggiungono ai 200 in via di installazione nella città di Milano.


Mappa punti di ricarica Brescia


Nel caso di clienti privati, A2A provvederà ad installare presso le abitazioni o i parcheggi aziendali un’apposita “Charging Station” a singolo o doppio punto di prelievo, utile ad effettuare la ricarica standard del veicolo in assoluta sicurezza e a misurare i relativi consumi.

Il progetto pilota E-MOVING si propone di testare in anticipo rispetto al lancio sul mercato le diverse componenti del modello operativo di mobilità elettrica elaborato in partnership da Renault e da A2A, in vista di una diffusione su più larga scala: tecnologia e dislocazione dell’infrastruttura di ricarica, interazione fra la rete di ricarica e i veicoli stessi, fornitura di energia elettrica per l’alimentazione dei veicoli, soluzioni commerciali, manutenzione e assistenza sui veicoli.

I veicoli che compongono la flotta Renault Z.E. del progetto pilota E-MOVING saranno proposti ad un canone mensile straordinario di 500 € (IVA esclusa), che comprende noleggio, manutenzione ordinaria, vettura sostitutiva, assicurazione, e la tariffa flat per la ricarica elettrica fissata al valore di 25 € (Iva e imposte incluse), per la durata del loro utilizzo.

Grazie all’utilizzo di una card di riconoscimento RFID che sarà in dotazione ad ogni veicolo, il cliente potrà effettuare il pieno di elettricità senza alcun limite presso tutte le infrastrutture di ricarica A2A, sia quelle installate sul suolo pubblico, sia quelle che l’utility installerà appositamente presso il domicilio indicato dagli utilizzatori.

La Lombardia si configura come il contesto ideale per sperimentare i veicoli elettrici, in virtù di una forte sensibilità delle amministrazioni e dei cittadini verso le tematiche ambientali e verso uno sviluppo sostenibile, per far fronte agli elevati livelli d’inquinamento.

Renault è oggi il costruttore automobilistico più impegnato nello sviluppo di questa nuova forma di mobilità eco-compatibile, con un una gamma completa di veicoli totalmente elettrici in arrivo sul mercato a partire dal 2011 e con oltre 80 accordi in Italia e nel mondo per la realizzazione di un’infrastruttura di ricarica per le auto elettriche.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©