Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

La sonda rover “Curiosity” si poserà nel cratere Gale

Una sonda a caccia d’acqua su Marte


Una sonda a caccia d’acqua su Marte
23/07/2011, 11:07

ROMA –  La Nasa lancerà a fine anno una piccola sonda denominata rover “Curiosity” che atterrerà nel cratere di Gale su Marte. Scopo della missione del nuovo robot spaziale è quella di stabilire se un tempo sul pianeta “rosso” si trovasse l’acqua. La sonda si poserà  ai piedi di una montagna del  cratere, battezzato in onore dell'astronomo australiano Walter F. Gale. Il cratere  ha un diametro di 154 chilometri e presenta al suo interno un imponente cumulo di sedimenti che ha attirato l'attenzione dei ricercatori per le sue particolari caratteristiche. Gli strati che costituiscono la base di questa montagna, infatti, contengono argilla e solfati, tutti elementi che si formano nell'acqua. Durante la prima missione, che durera' un anno marziano (l'equivalente di circa due anni terrestri), i ricercatori useranno gli strumenti di Curiosity per capire se il sito possa aver ospitato in passato delle microscopiche forme di vita. Grazie al suo equipaggiamento tecnologico, infatti, la sonda potrà  rilevare la presenza di composti organici. Ma anche se questo non dovesse accadere, di certo Curiosity potra' fornire molte informazioni riguardo le condizioni ambientali e l'abitabilita' del pianeta rosso nel passato.
Il Mars Science Laboratory (MSL) nominato Curiosity è un rover NASA  verrà lanciato nell'autunno del 2011 ed effettuerà un atterraggio di precisione su Marte nei primi mesi del 2012. Quest’ultima sonda  rover è  tre volte più pesante e due volte più largo dei rover Spirit e Opportunity che atterrarono nel 2004. Trasporterà gli strumenti scientifici più avanzati rispetto a qualunque altra missione sul pianeta rosso, forniti dalla comunità internazionale. Il lancio è previsto per mezzo di un vettore Atlas V e una volta giunto su Marte analizzerà dozzine di campioni del terreno e di roccia.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©