Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

4 admin del sito satirico convocati dalla Polizia Postale

Vasco Rossi e il suo legale costringono Nonciclopedia a chiudere


Vasco Rossi e il suo legale costringono Nonciclopedia a chiudere
03/10/2011, 11:10

Sarà l'età non più giovanissima o sarà la solita insofferenza che anima le persone che si ritengono "Very Important", ma ancora una volta abbiamo una situazione in cui chi ne fa le spese sono gli internauti.
Che conoscono Nonciclopedia, quella che potremmo definire "enciclopedia satirica": si prendono in giro personaggi e fatti famosi. Anzi, la si poteva definire così, in passato. Perchè oggi il sito è chiuso.
A spiegare perchè, è la stessa home page del sito (anche qui con uno stile a dir poco sarcastico): Vasco Rossi si è sentito offeso da quello che c'era scritto sul sito su di lui e nel febbraio 2010 ha dato mandato al proprio legale di sporgere querela. Secondo quanto viene raccontato, gli admin di Nonciclopedia si sono offerti di cancellare le parti ritenute diffamanti, ma non hanno ricevuto risposta.
Fino ad agosto di quest'anno, quando uno degli admin è stato convocato dalla Polizia Postale per spiegare il funzionamento del sito. A settembre altri tre admin sono stati convocati. Visto che nel frattempo anche cancellare la pagina dedicata a Vasco Rossi (con comunicazione al legale) non è servito a fermare le intimidazioni della Polizia (volontario o meno, la convocazione di tutti gli admin di un sito è una intimidazione, dato che se servivano spiegazioni, queste sono state date), è stato deciso di chiudere la Nonciclopedia a tempo indeterminato. O almeno fino a quando durerà questa situazione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©