Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Medal of Honor è ambientato in Afhganistan

Videogioco sui Talebani, è polemica


Videogioco sui Talebani, è polemica
15/10/2010, 20:10

ROMA – Polemiche per l’uscita di un nuovo videogioco. Si tratta di Medal of Honor, prodotto dalla Electronic Arts, ed è ambientato nell’Afghanistan del 2002, dopo l’attentato alle Torri Gemelle. I giocatori potranno immedesimarsi in diversi personaggi, rivivendo le gesta dei militari coinvolti nell’operazione Enduring Freedom.
Le controversie nascono dal fatto che, volendo,chi vuole possa impersonificare anche le “forze dell’opposizione”, ossia i Talebani. Il ministro della difesa inglese, Liam Fox, ha detto che “è scioccante pensare che qualcuno possa pensare che sia accettabile ricreare le azioni dei talebani contro i soldati inglesi”. E ha fatto un appello ai commercianti per sospendere la vendita del gioco. Anche il ministro della difesa danese, Gitte Lillelund Bech, ha dichiarato: “Non è qualcosa su cui legiferare. Ho fiducia che i giovani danesi riescano a distinguere fra giusto e sbagliato”.
Intanto, Medal of Honor non sarà venduto nelle basi americane.
Il prodotto sarà presto acquistabile anche in Italia, dove c’è già chi sostiene l’inopportunità del videgioco, soprattutto dopo la scomparsa dei 4 connazionali a Farah.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©