Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

Polemica tra le ammiratrici

Vignetta su Instagram: Justin Bieber a letto con una fan

C'è anche chi scrive: "Questa un giorno sarò io"

Vignetta su Instagram: Justin Bieber a letto con una fan
21/04/2013, 19:30

Justin Bieber ne ha fatta un'altra delle sue. Ha pubblicato sul suo profilo Instagram una vignetta che ha provocato malumori tra le sue fan. Nel disegno c'è un ragazzo molto simile al cantante a letto con una ragazzina. La vignetta fa parte di una serie di disegni chiamati "Danger" e realizzati dalle fan del baby divo per sottolineare gli atteggiamenti da pericoloso seduttore dell'artista. Justin ha ripreso la vignetta aggiungendo la scritta 'Justin' al suo modello e sopra il corpo di lei la scritta 'Belieber', come vengono chiamate le sue ammiratrici. L'ha pubblicata sul profilo e ha fatto molto discutere le sue fan, che hanno subito immaginato un flirt tra il cantante e una sua ammiratrice. Flirt o qualcosa di più, dal momento che nella vignetta i due sono abbracciati sul letto.
Sono arrivati presto i commenti alla vignetta pubblicata su Instagram, c'è chi ha invitato a rimuovere l'immagine pregandolo di "non pubblicare le foto con noi nel letto", chi invece ha scritto "questa sarò io un giorno". La trovata del cantante arriva a pochi giorni da un'altra mossa che ha fatto discutere. Quando ha visitato la casa rifugio di Anna Frank, ha lasciato la sua firma sul diario per i visitatori, insieme a una dedica imbarazzante: "Se fosse ancora viva, magari sarebbe stata una belieber". Inoltre, la pubblicazione di questa vignetta allusiva a un suo rapporto con una fan, arriva anche a pochissimi giorni da un'altra notizia che ha infiammato i cuori delle sue ammiratrici. Sembrerebbe che Justin Bieber abbia recentemente incontrato l'ex Selena gomez. La giovane attrice statunitense sarebbe stata vista all'aeroporto di Los Angeles, da dove sarebbe partita per Oslo. E Bieber era proprio nella capitale norvegese per un concerto. 

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©