Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

La campagna on line contro i siti pro-anoressia

Vogue Italia scende in campo contro l’anoressia


Vogue Italia scende in campo contro l’anoressia
18/03/2011, 12:03

“Vogue Italia” lancia una campagna contro i siti “pro anoressia” attraverso il blog del direttore della rivista Franca Sozzani: “Leggendo che oggi si incolpa Facebook come causa principale dell’anoressia e non ritenendo possibile che un social network da solo possa prendersi carico della diffusione di questo fenomeno, mi sono documentata – ha spiegato la direttrice - e ho trovato che ci sono migliaia di siti e blog pro-anoressia che non solo supportano questo male, ma spingono i giovani alla competizione sulla loro forma fisica”. “Vogue Italia”, che è il giornale per antonomasia che si occupa e promuove l’estetica, il visuale e il bello, ha deciso di utilizzare la sua autorità e il suo bacino di utenza sul web (oltre 1 milione di utenti unici al mese), “per battersi per combattere l’anoressia e raccogliere le firme con l’obiettivo finale di far chiudere questi siti”. La moda è sempre stata incolpata di essere una delle cause principali e questo impegno è invece la dimostrazione che la “moda si mette in gioco in prima linea per combattere l’anoressia”. Per partecipare alla raccolta firme collegarsi al sito http://www.vogue.it/magazine/petizione-contro-i-siti-pro-anoressia

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©