Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

I giornali accusati di essere lenti e molto parziali

Wikileaks pubblica tutto: "Cercate voi quello che interessa"


Wikileaks pubblica tutto: 'Cercate voi quello che interessa'
02/09/2011, 14:09

USA - Alla fine i dirigenti di Wikileaks si sono decisi e hanno caricato sul sito tutto quello che avevano ancora da parte: 251.287 cablogrammi diplomatici degli Usa, sui più svariati argomenti. In un messaggio Twitter viene spiegato che non si possono più fidare dell'esame fatto da giornalisti, come è successo finora, perchè questi agiscono con troppa lentezza e i giornali per cui lavorano sono troppo parziali. Di conseguenza, suggeriscono i dirigenti di Wikileaks, ciascuno adesso può andare a scegliersi quello che gli interessa, usando parole chiave di propria scelta come filtri. I file - 60 GB in torrent - sono disponibili ai siti www.cablegatesearch.net e cables.mrkva.eu. Sono file criptati, ma viene data anche la chiave di lettura
La decisione di pubblicare tutto è stata causata da diversi fattori. Innanzitutto il tradimento di un giornalista del Guardian, David Leigh, che ha passato i documenti ricevuti a chi non doveva riceverli e ha cercato di saperne di più su Assange, per screditarlo, con un libro ("The Rise and Falls of Wikileaks") che uscirà il prossimo febbraio, in corrispondenza del processo che lo attende in Svezia. Ma anche perchè negli ultimi tempi Wikileaks è stato attaccato in tutte le maniere: dal tentativo di hackeraggio subito nei giorni scorsi, a palesi indizi della corruzione - tentata o effettuata - di diverse persone vicine ad Assange. Evidentemente questi cablo (o secondo altri, gli altri documenti nascosti) fanno paura a qualcuno che sta cercando di distruggere Assange; la qual cosa chiarisce anche quanto siano false le accuse contro il fondatore di Wikileaks

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©