Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Yamaha Supporter del "Deus Boundless Enthusiasm Bike Build Off"


Yamaha Supporter del 'Deus Boundless Enthusiasm Bike Build Off'
24/10/2013, 15:03

Gerno di Lesmo (MB), 23 ottobre 2013 - Di mostre, concorsi ed esposizioni dedicate alle due ruote special ne esistono di ogni tipo e spesso i suoi unici protagonisti sono i celebri customizer specializzati invitati a presentare le loro creazioni, esclusivi modelli unici derivati da prodotti di serie realizzati grazie all’impiego di componenti e parti speciali di grande pregio. Quest’anno però i noti customizer di Deus Ex Machina, conosciuti in tutto il mondo per le loro affascinanti special, ma anche per i loro originalissimi concept store, esclusivi mix tra garage e shop di moto, abbigliamento di tendenza, biciclette e tavole da surf stile vintage come, ad esempio, il Deus di Milano, hanno scelto di “aprirsi”  a tutti i privati lanciando un innovativo evento custom che darà a qualunque motociclista appassionato di personalizzazione la possibilità di scatenare la propria creatività.

Grazie alla prima edizione globale del “Deus Boundless Enthusiasm Bike Build Off”, evento custom che sabato 26 ottobre 2013 si svolgerà in contemporanea mondiale in ben 4 continenti, anche un customizer italiano, dunque, avrà la possibilità di presentare un modello special strettamente “low cost” in grado di stimolare l’immaginazione della selezionata giuria, cercando di ottenere, in questo modo, l’incredibile opportunità di poter essere selezionato come collaboratore di Deus EX Machina Italy nella realizzazione di una special Yamaha SR400 Yard Build Deus Ex Machina.  Al fortunato prescelto al termine delle rassegne verrà infatti data la possibilità di realizzare a 4 mani insieme a Deus una special su base Yamaha SR400, mitica Classic bike fornita a Deus Ex Machina da Yamaha Motor Europe, partner ufficiale dell’evento,  e storicamente scelta da molti customizzatori di ogni latitudine come perfetta base di partenza per la realizzazione di veri e propri sogni su due ruote.

L’innovativa iniziativa andrà così a valutare fantasia, ingegno e creatività impiegati dai customizzatori nel realizzare la custom più originale con il minor budget investito. Poche e semplici le regole per partecipare al primo global “Deus Boundless Enthusiasm Bike Build Off”: la più importante sarà quella di considerare che alcun vantaggio nella valutazione finale deriverà dal fatto di avere investito ingenti somme di denaro nella realizzazione della propria opera, perché l’ obiettivo primario del contest sarà proprio quello di valutare risultati ottenuti con il minimo investimento possibile. Oltre a ciò, altri elementi di valutazione saranno dati dal fatto che nel design e nella resa estetico/tecnica delle soluzioni impiegate dovranno manifestarsi creatività e semplicità. Tutti i modelli presentati alla rassegna, inoltre, dovranno essere perfettamente funzionanti e normalmente utilizzabili su strada.

Ma ecco nello specifico le 5 regole d’oro del primo global “Deus Boundless Enthusiasm Bike Build Off”:

1. Creare il meglio con il minimo;

2. Le motociclette presentate dovranno essere funzionanti;

3. Le motociclette presentate dovranno essere utilizzabili;

4. Nel design o nella realizzazione dovrà manifestarsi creatività.

5. Nel design o nella funzionalità dovrà manifestarsi semplicità.

.

I modelli in rassegna saranno presentati, mostrati e giudicati contemporaneamente nelle cinque diverse sedi Deus Ex Machina di Milano (Italia), Campertown (Sidney - Australia), Venice Beach ( Los Angeles - USA) e Canggu (Indonesia - Bali), da una referenziata giuria che per l’Italia sarà composta da 5 influencer rappresentativi del mondo moto custom e del lifestyle strettamente ad esso collegato: della partita saranno il Product Manager di Yamaha Motor Europe Shun Miyazawa, il Designer BMW Motorrad Ola Stenegard, il Direttore della testata Riders Italian Magazine Roberto Ungaro, il giornalista, scrittore ed autore TV Roberto Parodi e dalla giovane modella olandese ed appassionata biker Eveline Besters.

Alle cinque custom prescelte dalle rispettive giurie al termine della rassegna di ciascun paese verrà successivamente data visibilità sul sito ufficiale dell’iniziativa www.bikebuildoff.com per essere votate on-line dal maggior numero di appassionati possibile. Il numero di voti raccolti sul web decreterà il nome del Deus Bike Build Off Global 2013.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©