Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Ci sono in circolazione più di 5000 mini filmati

Youtube: è allarme video autolesionisti


Youtube: è allarme video autolesionisti
21/02/2011, 20:02

Nuovo allarmante trend su YouTube: si moltiplicano i video casalinghi di giovani e meno giovani che si tagliuzzano, accoltellano, colpiscono sino a sanguinare. Sono mini-film di atti autolesionisti che starebbero attraendo milioni di seguaci, al punto che alcuni esperti di salute pubblica Usa e canadesi hanno lanciato l’allarme. I video, accompagnati da musiche martellanti e immagini più o meno raccapriccianti, rischiano di ispirare comportamenti emulativi nelle menti più fragili e nei ragazzi: secondo una analisi pubblicata oggi dallo psicologo canadese Stephen Lewis, ci sono in circolazione più di 5.000 video inneggianti all’autolesionismo e i top 100 di questi sono stati visti più di 2 milioni di volte, scatenando commenti e chat-room di seguaci online. Lo studio di Lewis è pubblicato sulla rivista americana “Pediatrics” e invita psicologi, genitori, pediatri a osservare se i propri figli o pazienti commettono questi atti o guardano questi filmetti online. Secondo gli ultimi dati, l’autolesionismo fisico è più comune tra i giovani e tra il 14 ed il 24% dei ragazzi ha compiuto atti di questo tipo almeno una volta. “La verità - spiegano gli esperti - è che per persone sofferenti di depressione grave, rabbia e altri malesseri mentali, l’autolesionismo diviene un modo per ridurre lo stress”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©