Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Zaia in difesa del WEB: sto dalla parte di google


Zaia in difesa del WEB: sto dalla parte di google
16/01/2010, 11:01

“La rete va difesa, e dovrebbe essere riconosciuto a livello internazionale come patrimonio imprescindibile dell’umanità. In fondo si tratta della più grande infrastruttura del pianeta. Internet è il simbolo estremo della libertà dei popoli contro i nemici della democrazia. Proprio per tutelare questa democrazia, tutti i cittadini del mondo hanno diritto ad avere libero accesso al web.”
Lo ha detto il Ministro delle Politiche Agricole Luca Zaia, di ritorno dalla sua visita in Cina per promuovere il Made in Italy, a proposito del confronto che si sta sviluppando in Cina rispetto al tema della libertà della rete, dopo che Google ha scoperto che alcuni pirati informatici del Paese asiatico avevano preso di mira i dissidenti cinesi e gli attivisti dei diritti umani, e per questo sta valutando di chiudere la sua versione cinese.
“Google, e quindi la rete – prosegue il Ministro –, rappresenta oggi quello che ieri rappresentavano i muri. La politica, la storia e l’informazione viaggiavano sui muri, nei libri e poi sui media come televisione e giornali. Oggi l’ultima frontiera dell’informazione è rappresentata da Internet, che permette anche al cittadino più isolato e non libero di vivere la democrazia.”
“Sui muri – aggiunge il Ministro – l’informazione ha viaggiato dai tempi antichi a quelli moderni. Dai geroglifici egizi, ai muri rupestri, per arrivare a quei murales metropolitani che, se non sono devastazioni e vandalismo, rappresentano un segno di libertà, elemento di comunicazione tra i popoli. Ora è Internet a rappresentare l’ultima frontiera e, per questo, va difesa”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©