Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

"Ci è crollato un mito", ma il leader Idv spiega tutto

Zampolini cita Di Pietro, le reazioni del web e dei fan dell'ex Pm


Zampolini cita Di Pietro, le reazioni del web e dei fan dell'ex Pm
02/06/2010, 21:06

TORINO - Dopo le dichiarazioni di Zampolini e le relative ombre che si sono spostate  su Antonio Di Pietro, su qualche giornale e da qualche utente web si è osservato:"Perchè quando Zampolini cita Bertolaso e credibile e quando invece coinvolge Di Pietro agisce in malafede?". Una riflessione che pone al centro l'annosa ed apparentemente irrisolvibile questione del doppiopesismo.
Ad apparire scettici e delusi, però, sembrano proprio i fan dell'ex Pm che, subito dopo aver letto le sue "precisazioni", si lasciano andare a commenti come "Mi è crollato un mito"; "Di Pietro sei come tutti gli altri" .
Qualcuno, come quello che sul blog del leader Idv si firma "il picconatore", osserva: "Oltre che ad aver accumulato immobili, terreni, e rimborsi elettorali, voleva anche essere introdotto in Vaticano".
Ciro, invece, ricorda "quella carezza di Di Pietro sulla gamba di Bertolaso vista a Ballarò: si era capito che erano amici di cricca". Davide chiede provocatorio:"Di Pietro adesso che fa... Si dimette e va dal "suo magistrato" come ha sempre chiesto di fare a gli altri coinvolti negli scandali? O rimane col culo ben attaccato alla poltrona come tutti?".
Oltre i giustizialisti, ci sono poi anche i garantisti e i fan sfegatati: i pimi si dicono "con giudizio sospeso" fino a pronunciamento della magistratura, i secondi giurano sull'innocenza del loro beniamino e, come Piero, si sbilanciano addirrittura in messianici paragoni:"Pure Gesù, mentre camminava verso il calvario, venne insultato e preso a sputi".
In ogni caso, per frenare la compresibile voglia di chiarezza da parte degli utenti del suo blog, Di Pietro pubblica nel pomeriggio  i documenti atti a dimostrare che "non ho mai preso in affitto appartamenti da Propaganda Fide (né per me o mia figlia né per la sede dell’Italia dei Valori) ". Gli internauti sembrano così placarsi e, tra loro, Enzo riflette:"Apprezzo la sua pronta risposta che chiarisce ogni cosa. Cosa che tutti gli altri suoi colleghi antagonisti non sanno neanche cosa sia".
Intanto le inchieste della procura di Perugia continuano; allargando in via potenziale il numero degli appartenenti alla orama indecorosamente famosa cricca.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©