Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Tehera: "Non destabilizzate la regione"

4 navi sabotate nello stretto di Hormuz. Gli Usa accusano l'Iran


4 navi sabotate nello stretto di Hormuz. Gli Usa accusano l'Iran
14/05/2019, 10:06

FUJAIRAH (EMIRATI ARABI UNITI) - Quattro navi da trasporto (tre petroliere e un cargo, battenti bandiere di diversi Stati) sono state vittime di misteriosi atti di sabotaggio nei pressi del porto di Fujairah, il principale porto degli Emirati Arabi Uniti nel pressi dello stretto di Hormuz. Si tratta di un punto cruciale, il braccio di mare dove la distanza tra l'Arabia Saudita e l'Iran è minima. In passato, è stato luogo di combattimenti navali, quando l'Iran ha cercato di chiudere il passaggio delle petroliere attraverso il Canale di Suez. Del resto, bloccare o anche solo rendere poco agibile quel passaggio significa per le petroliere l'obbligo di circumnavigare l'Africa, con un dispendio di tempo quantificabile in settimane. 

Gli Usa e l'Arabia Saudita hanno immediatamente accusato l'Iran. Ma Teheran nega il proprio coinvolgimento e ha chiesto una inchiesta internazionale neutrale che scopra chi ha compiuto i sabotaggi. Inoltre ha chiesto agli Usa di non destabilizzare la regione per "spirito avventuriero". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©