Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

A bordo due donne incinte, una rischia di abortire

40 migranti a bordo di una nave da 15 giorni, ma nessuna soluzione


40 migranti a bordo di una nave da 15 giorni, ma nessuna soluzione
27/07/2018, 17:17

TUNISIA - Sembra essere senza soluzione la vicenda dei 40 migranti salvati dal naufragio dalla Sarost, al largo della Tunisia. La nave è ancorata al largo delle coste tunisine, ma le autorità non consentono ai migranti di scendere. Eppure per loro la situazione è sempre più precaria. Le scorte di cibo e di acqua sono sempre di meno. Inoltre, ci sono a bordo alcuni feriti e due donne incinte, una delle quali rischia di abortire. L'equipaggio a bordo fa quello che può, ma stiamo parlando sempre di una nave, senza nessun comfort e con possibilità limitate. 

Purtroppo le autorità tunisine hanno deciso di impedire lo sbarco perchè vogliono evitare che i porti tunisini vengano dichiarati "porti sicuri" e quindi attirino altre imbarcazioni di migranti. Anche se in realtà nessuno di loro vuole restare in Tunisia, dato che il loro obiettivo è l'Europa. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©