Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Prevista alta astensione dal voto per le elezioni regionali

44 milioni di elettori francesi alle urne


44 milioni di elettori francesi alle urne
14/03/2010, 13:03

FRANCIA - Dalle 8,00 di stamattina oltre 44 milioni di elettori francesi sono chiamati alle urne, per il primo turno, per designare i nuovi presidenti e consiglieri regionali. I sondaggi rivelano che dal periodo post-elezioni del maggio 2007 la popolarità del presidente Nicolas Sarkozy, ormai giunto a metà del suo mandato, sia scesa dal 65-70% al 40%. Ciò significa che queste elezioni potrebbero rivelarsi un indiretto pronunciamento popolare sul presidente. Le cause vengono rintracciate in alcune decisioni impopolari e negli errori di coalizione durante la campagna elettorale, che probabilmente avranno delle ripercussioni anche sul comportamento di voto degli elettori di destra, i quali potrebbero optare per l’astensione dalle urne. Si teme, infatti, un’affluenza inferiore al 50%, tale da battere di quasi 10 punti percentuali il record negativo delle consultazioni del 1998 (58%).

L’opposizione, guidata dal segretario del Partito socialista Martine Aubry, dunque, non punta semplicemente alla riconferma delle 20 regioni già amministrate, ma alla vittoria in tutte le 22 regioni della Francia e della Corsica.

Il presidente Sarkozy, tuttavia, afferma che “le elezioni regionali avranno solo conseguenze regionali”, senza alcuna ripercussione sulle politiche e sulle riforme progettate dalla destra per il Paese.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©