Dal mondo / America

Commenta Stampa

Avrebbero incassato decine di migliaia di dollari

80 pompieri dell'11 settembre accusano false malattie, denunciati


80 pompieri dell'11 settembre accusano false malattie, denunciati
08/01/2014, 10:20

NEW YORK (USA) - Non ci sono solo in Italia i falsi invalidi. Lo dimostra l'indagine portata avanti dalla Procura di New York, contro 106 persone, tutte denunciate, per aver denunciato false malattie, legate al crollo delle Twin Towers avvenuto l'11 settembre del 2001. Tra di loro, 80 sono agenti di polizia e vigili del fuoco, in servizio quel giorno. 
Ognuno di loro ha denunciato problemi di salute di vario tipo, da quelli psichiatrici per i traumi subiti a quelli respiratori, causati dalle polveri sprigionati dalla demolizione delle Torri. E per questo ha ricevuto assegni sociali per migliaia di dollari l'anno, sin dal 2002 e fino ad oggi. Assegni che non gli spettavano, dato che contemporaneamente andavano in vacanza e si facevano riprendere nei luoghi di vacanza più vari.
A questo punto i denunciati rischiano pesanti sanzioni, dalla truffa alla frode, all'appropriazione di soldi pubblici (cioè gli assegni sociali); rischiano una condanna che può arrivare anche a 10 anni ed oltre. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©