Dal mondo / America

Commenta Stampa

89enne filonazista apre il fuoco nel museo dell’Olocausto di Washington


89enne filonazista apre il fuoco nel museo dell’Olocausto di Washington
11/06/2009, 17:06

Attimi di terrore nel museo dell'Olocausto di Washington, dove James W. Von Brunn, un 89enne nostalgico del nazismo, si è introdotto ed ha aperto il fuoco. Gli agenti della sicurezza hanno risposto e ne è scaturita una sparatoria durante la quale l’aggressore è stato ferito ed una delle guardie, Stephen Tyrone Jones, è deceduta in ospedale. L'autore dell'attentato è un filonazista, membro di un sito che esprime sentimenti antigovernativi e antisemiti, già arrestato e condannato a sei anni di carcere, nel 1981, per aver tentato, da privato cittadino, di mettere l'intero board della Federal Reserve sotto arresto. Von Brunn è ricoverato in ospedale, le sue condizioni di salute sono critiche. Sulla vicenda è intervenuto anche il presidente Usa Barack Obama che ha espresso la sua solidarietà per la famiglia della guardia uccisa: "Questo gesto oltraggioso ci ricorda che dobbiamo restare vigili nei confronti dei pregiudizi antisemiti in tutte le loro forme".

 

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©