Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

A 14 anni diventa bersaglio dei talebani, ora è salva


A 14 anni diventa bersaglio dei talebani, ora è salva
10/10/2012, 19:09

MIRANSHAS - È fuori pericolo Malala Yusyufzai, la 14enne attivista talebana ferita da colpi di pistola lo scorso martedì. L’operazione è andata a buon fine e i medici decideranno se trasferirla o meno all’estero per continuare le cure.

La ragazzina si batteva per il diritto all’istruzione per le ragazze come lei e per riportare le pace nel distretto di Swat. I talebani hanno rivendicato gli spari contro Malala nel corso di una telefonata effettuata dal loro portavoce Ehsanullah Ehsan, il quale ha dichiarato: “Siamo responsabili dell’attacco. Chiunque parli contro di noi sarà attaccato nello stesso modo.”

Malala era a bordo di un autobus che la stava portando a scuola a Mingora, quando un uomo armato ha fermato il veicolo, è salito a bordo e ha sparato 3 colpi di pistola alla ragazza: il primo nel collo, mentre gli altri due hanno colpito delle amiche della ragazza.

Era diventata famosa nel 2009 quando aveva scritto un diario per la Bbc  sulla sua vita sotto i talebani, ora Malala è candidata al premio internazionale per la pace.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©