Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

A COME ALLAH, PICCOLI PAKISTANI PLASMATI AL FANATISMO


A COME ALLAH, PICCOLI PAKISTANI PLASMATI AL FANATISMO
15/01/2009, 19:01

Un alfabeto particolare, quello denunciato dallo scienziato pakistano Pervex Hoodbhoy, che ha sottolineato come le equivalenze usate per istruire i ragazzini possano portare ad una forma di fanatismo. Migliaia di studenti pachistani, infatti, crescono imparando che in Urdu, la loro lingua, la lettera A sta per Allah, la B per 'bandook' (fucile) e la J per 'jihad', ha rivelato oggi il giornale pachistano NewsLine. Inoltre, nei testi scolastici la T viene associata a 'takrao' (conflitto), la K a 'khunjar' (pugnale), l'H a 'hijab' (velo) e la Z a 'zunoob' (peccati). ''Il Pakistan - ha spiegato in un articolo Pervez Hoodbhoy - spinge per un sistema che, come quello dell'Arabia Saudita, provveda alla formazione ideologica dei futuri militanti. Si chiede che l'Islam sia percepito come l'unico codice di condotta di vita da parte degli studenti''. Secondo Hoodbhoy il metodo utilizzato, consistente nell'associare le lettere dell'alfabeto a concetti chiave dell'Islam, serve a trasmettere determinati valori e conoscenze nei ragazzi sin dalla giovane età. ''Dal 1976 - ha spiegato - a tutte le scuole sia pubbliche che private - è richiesto di seguire questo metodo''. ''Tutti i governi che si sono succeduti - ha continuato Hoodbhoy - hanno rifiutato di prendere una posizione su quest'argomento permettendo così a giovani menti di essere plasmate dai fanatici''.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©