Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Abu Mazen attacca Hamas e cerca la pace con Israele


Abu Mazen attacca Hamas e cerca la pace con Israele
04/08/2009, 10:08

Si è aperto questa mattina, a Betlemme, il congresso di Fatah, il primo dopo 22 anni. Al Fatah è stato il partito prima guidato da Yasser Arafat ed oggi nelle mani del Presidente palestinese Abu Mazen. Sono radunati 2260 delegati che hanno l'incarico di decidere la linea di azione del partito, soprattutto in relazione ai rapporti con Israele.
Quale sia invece la linea di Abu Mazen, è stata evidente sin dall'inizio: farsi bello con Israele, sperando di avere qualche briciola. Questo è dimostrato dal pesante attacco rivolto contro Hamas, i cui leader sono stati definiti "golpisti e corrotti". Abu Mazen ha poi aggiunto che comunque tutelerà l'unità palestinese.
In realtà, Abu Mazen e la sua corte sono più corrotti della Corte di Bisanzio; se sono vere certe voci, prende soldi addirittura da americani ed israeliani, sia per girare la testa dall'altra parte mentre Israele fa morire di fame i palestinesi della striscia di Gaza, sia per attaccare militarmente Hamas, a solo vantaggio di Israele. In ogni caso appare strano che non abbia aperto bocca sulla situazione dei civili nella striscia di Gaza, a cui ormai l'unico cibo che arriva - quando arriva - è quello che Hamas fa passare attraverso i tunnel al confine con l'Egitto; perchè ai valichi per accedere al territorio di Gaza (tutti sotto il controllo dell'esercito israeliano) viene bloccata qualsiasi forma di aiuto alimentare. Così come le motovedette israeliane sparano sia sui pescherecci palestinesi che provino ad uscire per pescare, sia sulle navi di viveri che associazioni come "Free for Gaza" cercano di far arrivare in Palestina.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©