Dal mondo / America

Commenta Stampa

Accusata di atteggiamenti sessuali con 3 dipendenti

Accuse piccanti. Si dimette Suzanne Barr, nominata da Obama

Era capo dello staff all'ufficio Immigrazione

Accuse piccanti. Si dimette Suzanne Barr, nominata da Obama
02/09/2012, 21:26

WASHINGTON (STATI UNITI) - Suzanne Barr, capo dello staff all'ufficio Immigrazione dell'amministrazione Obama si è dovuta dimettere in seguito alle accuse di aver assunto atteggiamenti sessuali inappropriati con tre dipendenti. La donna è stata a lungo assistente del segretario per la Sicurezza nazionale Janet Napolitano ed era stata trasferita all'ufficio Immigrazione da Barack Obama. Scandalo che si inserisce perfettamente nella campagna elettorale, dopo l'avvio delle indagini fiscali su alcune società che fanno capo a Mitt Romney.
Nella lettera di dimissioni, Suzanne Barr respinge le accuse: "Sono prive di fondamento, puntano solo a distruggere la mia reputazione". Secondo le accuse, Barr avrebbe definito uno dei dipendenti del suo Dipartimento "sexy" e di averlo chiamato in una camera d'albergo durante una trasferta per chiedergli se voleva fare sesso con lei.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©