Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Le ratifiche sono sospese fino a decisione avvenuta

Acta, la Ue chiede alla Corte di Giustizia un parere di legalità


Acta, la Ue chiede alla Corte di Giustizia un parere di legalità
22/02/2012, 15:02

BRUXELLES (BELGIO) - La Commissione Europea ha deciso di adire alla Corte di Giustizia sull'Acta, l'accordo internazionale che - dietro una ufficialità di volontà di lottare contro le violazioni di copyright - rappreenta una grossa minaccia alla libertà degli internauti. Compito della Corte sarà quello di valutare la compatibilità del trattato rispetto alle norme europee. In particolare rispetto alle norme sulla neutralità del web, che verrebbe gravemente compromessa dalla possibilità di ottenere i dati di chi si connette e senza passare attraverso il controllo del magistrato: basta accusare l'altro di aver violato il copyright in qualche maniera.
Attualmente l'Acta è stato sottoscritto dall'Unione Europea, ma non ancora ratificato dai 27 Paesi che la compongono. Ed ogni ratifica è sospesa fino a quando la Corte non si sarà pronunciata in proposito. La Corte potrà anche decidere la limitazione degli effetti del Trattato sul territorio dell'Unione Europea.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©