Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Continua l’offensiva in Siria

Aereo lancia missile su panificio, oltre 90 i morti


Aereo lancia missile su panificio, oltre 90 i morti
24/12/2012, 09:39

Erano in fila fuori da un panificio ad Helfaya per conquistare un pezzo di pane che in quelle zone scarseggia, come del resto il cibo, a causa di una grave crisi umanitaria ma hanno trovato la morte. Un bombardamento aereo infatti ha infierito su tanti civili uccidendone più di 90 accertati anche se i comitati anti-regime dei Comitati locali di coordinazione parlano di circa 300 vittime definendo l’attacco: «un massacro compiuto dalle forze di regime, con decine di morti, tra questi donne e bambini, oltre a decine di feriti».

Il comitato ha deciso di pubblicare via web le immagini di quegli atroci momenti che parlano di morti, tra i quali donne e purtroppo anche bambini, e corpi straziati sullo sfondo di un edificio in macerie, ma anche strade distrutte, un cratere, e scene anche di solidarietà tra i superstiti come un uomo che porta sulle spalle una donna insanguinata. Human Rights Watch, ha dichiarato che purtroppo l’attacco alle panetterie si susseguono da mesi, con decine e decine di vittime: 60 persone sono state uccise in tal modo nel quartiere di Qadi Askar ad Aleppo, lo scorso 16 agosto.

Aldilà del fatto che sia un atto criminoso che in nessun modo può trovare una spiegazione valida, si cerca di capire la strategia che le forze armate stanno usando e perché abbiano attaccato proprio questa città,  e forse una spiegazione c’è, infatti pochi giorni fa proprio nei pressi di Halfayai ribelli hanno avuto uno scontro armato con le forze del governo e dunque la zona era sotto tiro del fuoco nemico. 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©