Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

A Faryab, nella parte nord-occidentale del Paese

Afghanistan, attentato suicida in moschea

Almeno 37 morti

Afghanistan,  attentato suicida in moschea
26/10/2012, 09:35

KABUL -  Attentato suicida  contro la moschea di Eid Gah a Meymaneh, capoluogo della remota provincia di Faryab, nell'Afghanistan nord-occidentale. Bilancio: almeno 37 morti. A riferirlo  il vice governatore Abdul Satar Barez, secondo cui i feriti ammontano invece a 34, tra cui il capo della polizia provinciale, Abdul Khaliq Aqsai. A perdere la vita sono stati diciassette civili e quindici tra agenti e membri delle forze di sicurezza.  Il kamikaze ha attaccato la moschea, gremita di fedeli per la prima giornata della ricorrenza di Eid al-Adha, facendosi saltare in aria in mezzo alla folla proprio mentre volgevano al termine le preghiere del mattino. Alla cerimonia religiosa partecipavano anche numerosi esponenti delle istituzioni locali. Due giorni fa nella stessa zona un commando di Talebani aveva assaltato il bazar del villaggio di Myan Darra, ingaggiando una furiosa battaglia con le 'teste di cuoio': avevano perso la vita 25 guerriglieri, cinque agenti e due civili. Il Nord afghano per anni e' rimasto relativamente ai margini della violenza che sconvolgeva il resto del Paese, ma in tempi piu' recenti gli ex studenti coranici vi hanno intensificato le proprie operazioni.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©