Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

AFGHANISTAN, 50 POLIZIOTTI ARRESTATI PER COMPLICITA' CON I TALEBANI


AFGHANISTAN, 50 POLIZIOTTI ARRESTATI PER COMPLICITA' CON I TALEBANI
30/12/2008, 14:12

Una cinquantina di poliziotti afgani sono stati disarmati e arrestati dai loro commilitoni per corruzione e per complicità con i Talebani, ai quali si sono uniti una dozzina di altri agenti che hanno disertato: tutti gli interessati erano assegnati a postazioni di sicurezza nella provincia occidentale di Farah, una delle maggiormente infestate dalla guerriglia. Lo ha reso noto il vice governatore provinciale, Mohammad Younis Rasooli. Un anonimo portavoce degli ex studenti coranici, dal canto suo, ha invece affermato che ammontano a 35 i governativi che hanno deciso di passare dalla parte degli insorti. La provincia di Farah da tempo è teatro di un'offensiva crescente dei Talebani, che hanno riassunto il controllo di sempre più vaste estensioni di territorio. Si tratta della stessa area in cui nel settembre dell'anno scorso furono catturati da una banda di predoni locali due funzionari del Sismi italiano, che sarebbero dovuti poi essere ceduti ai guerriglieri: i due furono infine liberati con un blitz delle forze speciali italiane e britanniche, nel quale rimasero tuttavia anch'essi feriti: uno rimase colpito in modo tanto grave da perdere successivamente la vita.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©